• bitcoinBitcoin$66,400.000.18%
  • ethereumEthereum$3,552.120.45%
  • elrond-erd-2MultiversX$33.121.23%

Anonymous Offre $50K Ai Disertori Russi

Anonymous - cryptorobin.it

Anonymous la nota organizzazione di hackerattivisti ha detto di aver offerto alle truppe russe una ricompensa in Bitcoin se decideranno di abbandonare i propri carri armati. Il gruppo di attivisti promette il pagamento di oltre $52.000 in BTC per ogni veicolo da combattimento disertato.

Il fronte ucraino sta cercando di contrastare l’attacco russo anche servendosi della strategia digitale. Pochi giorni fa, Mykhailo Fedorov il vice premier ucraino e Ministro della digitalizzazione ha annunciato che il governo creerà un esercito informatico.

Per farlo ha fatto appello ai talenti nel settore digitale per contrastare l’invasore sul fronte cibernetico: “We need digital talents. There will be tasks for everyone. We continue to fight on the cyber front”.

Anche Anonymous ha messo a segno diversi attacchi cibernetici verso obiettivi russi. In appena due giorni l’organizzazione è stata in grado di bucare oltre trecento obiettivi russi, rubando oltre 1 miliardo di rubli, poco più di 8 milioni di euro.

L’ultima iniziativa si include nel quadro delle attività per contrastare la potenza russa contro l’Ucraina.

Chi accetterà di scambiare i veicoli per le crypto dovrà far sventolare una bandiera bianca e usare la parola in codice “million” per poter essere riconosciuti dagli attivisti.

Anonymous ha dichiarato guerra a Vladimir Putin già alla fine di febbraio. Prima di allora il gruppo aveva avvisato il leader russo che se non interromperà l’invasione dovrà affrontare “unprecedented cyberattacks from all corners of the world”.

Malgrado le grandi potenze internazionali non abbiano dichiarato guerra alla Russia e non intendono partecipare militarmente al conflitto, il conflitto si sta disputando sul piano economico con forti sanzioni a Mosca.

L’UE ha imposto il divieto delle transazioni verso la Banca Centrale Russa, anche l’Inghilterra e gli Stati Uniti hanno attuato misure simili. A causa delle sanzioni imposte alla Russia, molti cittadini hanno iniziato a usare le criptovalute come strumento finanziario alternativo.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *