• bitcoinBitcoin$61,967.003.35%
  • ethereumEthereum$3,415.013.80%
  • elrond-erd-2MultiversX$30.016.61%

Banca Centrale del Venezuela Approva Il Bolivar Digitale

Per contrastare l’inflazione fuori controllo la Banca del Venezuela ha deciso di rinnovare la propria valuta nazionale, il Bolivar, facendo fuori dei zeri e creando la valuta di stato digitale.

Si tratta della terza volta in cui nel corso degli ultimi 13 anni il Bolivar viene riadattato alle esigenze correnti. Nel 2008 Chavez e nel 2018 Maduro hanno imposto dei cambiamenti al valore della moneta togliendo 3 zeri.

Come appare evidente, i cambiamenti avvenuti in passato non sono stati sufficienti a fermare l’aumento dell’inflazione. Oltre a rinnovare il valore della moneta, il cambiamento impresso adesso dall’istituzione monetaria serve per permettere trasferimenti di denaro attraverso le app da dispositivi mobili.

Il nuovo Bolivar digitale, che è entrato in circolazione l’1 ottobre, non ha cambiato l’attuale valore della valuta: 10 milioni dei vecchi Bolivar ora corrispondono a 10 Bolivar.

Le nuove monete saranno denominate 5, 10, 20, 50 e 100 Bolivar. Nevin Freeman, CEO di Reserve, un’app che nel paese consente il trasferimento di denaro con moneta corrente e criptovaluta, ha spiegato a Reuters che questa operazione permetterà ai cittadini di essere più consapevoli del valore della moneta.

Solo nello scorso anno il valore del Bolivar si è ridotto dieci volte.

Questa mossa della Banca Centrale del Venezuela potrebbe rappresentare un passo avanti verso la creazione della propria CBDC, cosa a cui somiglia sempre di più. Le criptovalute, in particolare le stablecoin, sono già diffuse nel paese. A febbraio il Presidente Maduro aveva dichiarato che il Bolívar digitale rappresenta uno degli obiettivi primari nel processo di digitalizzazione dell’economia nazionale.

Nel 2018, aveva debuttato una sorta di valuta digitale dello stato, il Petro, ed era stato usato soprattutto per favorire i trasferimenti transfrontalieri e così aggirare le sanzioni imposte dalla comunità internazionale sul paese.

L’esperimento allora non era stato un successo. I venezuelani hanno preferito continuare a usare il Bitcoin o le stablecoin, che sono stati accettati come sistema di pagamento da molti esercenti. Non è certo una coincidenza che l’adozione delle criptovalute sia in aumento in qui paesi come l’Africa e il Sud America, in cui l’inflazione aumenta a doppia cifra.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *