• bitcoinBitcoin$68,451.00-1.01%
  • ethereumEthereum$3,892.572.40%
  • elrond-erd-2MultiversX$38.990.20%

Banca Centrale Svedese Pubblica Primo Studio sulle Valute Digital

Banca Centrale Svedese Pubblica Primo Studio sulle Valute Digital - cryptorobin.it

La Svezia ha appena scoperto che quella che si pensava una visione innovativa e pioneristica delle CBDC potrebbe, di fatto, richiedere più tempo del previsto per la sua attuazione.

La Riksbank ha pubblicato i risultati della prima fase di test più approfondito mai condotta da un protagonista dell’economia occidentale per valutare gli scenari dell’epoca post-contante. Si sostiene che il rapido ritmo con cui il contante stia scomparendo porta con sé “potential problems” ma che questi si possono risolvere con una valuta digitale controllata da una banca centrale.

In ogni caso il lavoro è enorme. Lo sa la Banca Centrale di Svezia, la più antica al mondo, che sembra continuare a spostare la tabella di marcia. Molti anni fa si pensava che la e-krona sarebbe stata operativa nel 2018. Tre anni dopo, la Riksbank dichiara che l’attuale progetto pilota non potrà essere pronto per l’inizio del 2022 e che potrebbe essere necessario continuare a provare fino al 2026.

La Svezia rimane comunque la meglio disposta alla transazione rispetto agli altri paesi, come gli USA. A tal proposito Jerome Powell, il presidente della Federal Reserve, ha dichiarato che gli USA preferiscono far bene piuttosto che essere i primi.

Mithra Sunberg, a capo dell’unità della Riksbank che conduce il progetto da Stoccolma ritiene che sia molto importante non fare affidamento sulla tecnologia prima di essere certi di cosa serva per sviluppare una valuta digitale. È stato anche annunciato che la CBDC non rimpiazzerà il contante e che, comunque venga realizzata, avrà bisogno di un adeguato contesto normativo per consentirne l’uso.

Malgrado ciò è inevitabile che il contante così come lo conosciamo, con monete e banconote, sarà pian piano messo da parte. Nel 2020 la Svezia è stata tra i sette mercati “maturi” quella che ha usato di meno il contante, in percentuale sul totale delle transazioni.

Di certo non tutti vedono nel calo di utilizzo del contante la ragione per dare il via a un progetto per digitalizzare la valuta. In Norvegia, nazione in cui lentamente si sta abbandonando il contante, la Banca Centrale ha dichiarato che l’introduzione della valuta ditale rappresenta “no acute need“.

Sundberg ha anche rivelato che il progetto pilota della e-krona deve ancora analizzare le ramificazioni nella politica monetaria di tale trasformazione, ma che lei e il suo team hanno “looked at the technical possibilities of being able to charge interest“. Questo vale come prova del fatto che sia possibile applicare un tasso d’interesse a una CBDC.

The compatibility of an interest-bearing e-krona, positive or negative, with a distribution model as tested in phase one, is a much broader question than the purely technical possibilities and limitations”, ha dichiarato la Riksbank.

Fonte: BNN Bloomberg

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *