• bitcoinBitcoin$65,944.00-2.00%
  • ethereumEthereum$3,491.621.95%
  • elrond-erd-2MultiversX$34.34-3.89%

Banca D’Inghilterra: Alle Criptovalute Serve Solo Supervisione

Secondo la Banca d’Inghilterra, non serve altro alle criptovalute se non la supervisione, malgrado il sempre crescente coinvolgimento con i grossi investitori istituzionali.

Stando al rapporto semestrale Financial Stability Report (FSR), gli asset crypto sono detenuti soprattutto dagli investitori amatoriali, mentre finora gli istituzionali hanno solo una minima esposizione.

Il report dettaglia però un crescente interesse nei confronti degli asset di criptovalute e i relativi servizi da parte di investitori istituzionali, banche e operatori di pagamento. Sostiene che questo sviluppo può determinare la crescita del collegamento tra asset crypto e altri mercati finanziari tradizionali e le istituzioni.

Qualcosa, dunque, che potrebbe rappresentare un rischio nel lungo termine.

Il report ha evidenziato anche i principali eventi legati alle valute digitali avvenuti durante l’anno, compresa l’incremento di valore sei volte tanto, registrato ad aprile.

Evidenza anche l’ingente svendita registrata a maggio che si è riflessa sulle altre criptovalute, ma che non ha influenzato in maniera significativa il mercato finanziario in generale.

L’incredibile forbice segnata tra l’aumento e il crollo del valore delle criptovalute, dimostra che la volatilità rappresenta ancora un tratto caratteristico. Eppure, in questa precisa circostanza sembra che tale volatilità porti a “potential pockets of exuberance”.

Il governatore della banca Andrew Bailey aveva già avuto simili intuizioni a proposito del “huge enthusiasm” che avevano raccolto Bitcoin e criptovalute.

Altri eventi che riguardano le criptovalute hanno avuto luogo di recente nel Regno Unito. Come per esempio, il sequestro da parte della polizia londinese di 294 milioni di sterline in criptovalute, in seguito a operazioni per il contrasto del riciclaggio di denaro che potrebbero protrarsi ancora nei prossimi mesi.

La polizia londinese ha da poco sequestrato durante un’operazione criptovalute per un valore di 180 milioni di sterline. Mentre lo scorso 24 giugno sono stati sequestrati 114 milioni di sterline.

Una più ampia repressione sulle criptovalute è in corso in Inghilterra. La scorsa settimana la Advertising Standards Authority ha sospeso le attività promozionali sugli investimenti in criptovalute perché fuorvianti.

Sono nel mirino le pubblicità fuorvianti o equivoca che riguardi le criptovalute, in particolare sulle piattaforme online e social media.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *