• bitcoinBitcoin$67,020.000.10%
  • ethereumEthereum$3,079.22-1.11%
  • elrond-erd-2MultiversX$38.67-4.29%

Bank of America: 93$ mil Per Variare il Prezzo del Bitcoin dell’1%

Bank of America: 93mil$ per variare il prezzo del Bitcoin 1% - Cryptorobin.it

Secondo una nota di Francisco Blanch, analista finanziario presso Bank of America, insieme ad altri due analisti, per muovere il prezzo del Bitcoin solo dell’1% serve un afflusso di cassa di 93 milioni di dollari.

Il più grosso rivale del Bitcoin, l’oro, ha bisogno di un inflow di 2 miliardi di dollari per lo stesso tipo di movimento. Mentre 2,25 miliardi di dollari sono necessari per variare dell’1% i buoni del Tesoro. Questo deriva dall’estrema volatilità degli investimenti in Bitcoin che è soggetto a manipolazioni sul valore da parte dei player istituzionali.

Il report è simile a quello di Larry Fink, CEO di BlackRock, dello scorso gennaio, in cui dichiarava che il Bitcoin potrebbe rappresentare una riserva di valore, ma prima deve dimostrare di “meritarlo”: “[Il Bitcoin non è] ancora stato testato, ha una grossa volatilità nell’ordine dell’incremento del 5/6% con un minimo investimento in dollari“.

I ricercatori della Bank of America ritengono che anche se il Bitcoin è un asset da trilioni di dollari e ha una capitalizzazione sul mercato pari a circa il 10% di quella dell’oro, rimane due volte più volatile del metallo prezioso.

La responsabilità di questa volatilità è da attribuire al massiccio accumulo da parte di attori istituzionali, ma anche all’incremento dell’offerta illiquida di Bitcoin:

Analizzando in dettaglio i record di blockchain, abbiamo scoperto che gli address più grandi non sono stati venduti in aggregato dall’inizio della pandemia“.

Il report conclude dicendo che il Bitcoin è un sistema di pagamento “poco pratico”.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *