• bitcoinBitcoin$64,692.00-2.76%
  • ethereumEthereum$3,178.28-1.69%
  • elrond-erd-2MultiversX$42.61-4.54%

Bitconnect, Condannato a 38 Mesi di Prigione Uno dei Promotori

Gli Stati Uniti hanno condannato un uomo di Los Angeles a 38 mesi di prigione per il ruolo ricoperto presso Bitconnect, uno dei maggiori schemi Ponzi della storia delle criptovalute, con la SEC che stima un danno per gli investitori pari a 2 miliardi di dollari. L’uomo, in particolare ha ammesso di aver guadagnato almeno 24 milioni di dollari dalla truffa, che ora saranno “rimborsati agli investitori o andranno al governo”, ha spiegato il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Promotore Bitconnect statunitense condannato a 38 mesi di carcere

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato venerdì che un uomo di Los Angeles è stato condannato a “38 mesi di prigione per la sua partecipazione a Bitconnect”. Il Dipartimento di Giustizia ha descritto Bitconnect come “un enorme schema di investimento fraudolento in criptovaluta”.

Glenn Arcaro, 44 ​​anni, ha agito insieme ad altri sfruttando l’interesse degli investitori nella criptovaluta e promettendo interessi giganteschi che non sarebbero mai stati restituiti.

Il Dipartimento di Giustizia ha descritto:

“Bitconnect ha imbrogliato 4.154 vittime da 95 paesi, diventando quindi uno schema Ponzi di livello mondiale”.

Arcaro ha successivamente trasferito i proventi guadagnati con Bitconnect su conti offshore; parte dei proventi sono stati convertiti in metalli preziosi e nell’acquisto di passaporti stranieri. Arcaro non ha nemmeno pagato le imposte sul reddito prodotto con Bitconnect e sugli asset detenuti, evitando di versare il dovuto all’Internal Revenue Service (IRS).

Bitconnect è probabilmente la seconda maggiore truffa nella storia delle criptovalute. Si trattava di un progetto indiano con a capo Satish Kumbhani che, per un prestito di $ 10.000 per 180 giorni offriva circa il 40% di rendimenti ogni mese, con un bonus giornaliero dello 0,20%. La società prometteva un interesse composto giornaliero dell’1%: cifre insostenibili e truffaldine.

Bitconnect, mai esistita come società, nacque nel 2016 e già a gennaio 2018 chiuse i battenti: la criptovaluta che aveva lanciato, dopo aver toccato un ATH di 500 dollari, crollo a 1 dollaro.

Lo scam più grande è Onecoin, ideato da Ruja Ignatova e Sebastian Greenwood. Anche in questo caso si trattava di uno schema Ponzi che coinvolse utenti da ben 175 Paesi, frodando loro circa 4 miliardi di dollari.

Scopri uno dei robot di trading più gettonati quest’anno e comincia gratis!

Articoli rilevanti

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *