• bitcoinBitcoin$68,525.00-0.83%
  • ethereumEthereum$3,902.632.81%
  • elrond-erd-2MultiversX$39.040.64%

Cardano Espande Il Supporto Testnet Per Gli Smart Contract

Cardano ha implementato l’ultima versione della sua testnet, Alonzo White, che finalmente permetterà di rilasciare sulla piattaforma gli smart contract.

IOHK ha annunciato oggi che l’hard fork è andato a buon fine e ha permesso l’aggiornamento della testnet di Cardano verso la fase di sviluppo detta Alonzo White. L’upgrade è stato lanciato il 15 luglio alle 21:44, ora italiana, e sta già producendo blocchi.

Alonzo White è la fase successiva che aggiorna il precedente testnet attivo su Cardano, Alonzo Blue, che ha offerto smart contract solo a un numero limitato di tecnici addetti ai lavori.

Grazie a questo aggiornamento il team permetterà a circa 500 validatori, operatori di stake pool e sviluppatori di testare la nuova funzione.

Alonzo White sarà attivo da due a quattro settimane prima che la testnet passi alla prossima tappa. L’ultima fase dell’aggiornamento di Alonzo è prevista per il prossimo settembre.

Quando Cardano lancerà gli smart contracts sulla sua mainnet, gli sviluppatori potranno a loro volta lanciare le dApp da utilizzare in ambiti come la finanza decentralizzata (DeFi), token non fungibili (NFT) e altro.

Alonzo White arriva proprio quando Cardano ha subito critiche per aver distribuito troppo lentamente le nuove funzioni. L’anno scorso il numero uno di Cardano Charles Hoskinson aveva dichiarato che Cardano già a luglio del 2021 avrebbe ospitato migliaia di app. Oggi le promesse non sono state mantenute.

Non è ancora chiaro quando verranno lanciati gli smart contract disponibili per tutti e gli utenti non sembrano ottimisti al riguardo. Polymarket ha svolto una previsione di mercato e il 68% degli utenti hanno scommesso che Cardano non riuscirà a portare gli smart contract sulla mainnet per il primo ottobre di quest’anno.

In un video su YouTube, Hoskinson ha cercato di assicurare gli utenti sul fatto che il progetto sta rispettando le tappe di sviluppo. Ha spiegato “the velocity is exactly where it needs to be, and the progress is exactly where it needs to be” e che ci sono enormi interessi commerciali sul progetto e sono parecchi i team che hanno mostrato interesse nello sviluppo dei propri prodotti sulla piattaforma.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *