• bitcoinBitcoin$68,492.00-0.86%
  • ethereumEthereum$3,899.992.47%
  • elrond-erd-2MultiversX$39.040.73%

CEO Di OpenSea: Furto Da $1,47M Non Dipende Dal Marketplace

CEO di OpenSea - cryptorobin.it

Il CEO di OpenSea Devin Finzer ha fornito più informazioni riguardo quello che sembra un attacco di phishing che ha colpito gli utenti della piattaforma causando un danno di $1,7 milioni e ha preso di mira gli NFT più famosi, come Bored Ape Yacht Club e Azuki.

Finzer ha spiegato che si tratta di un attacco di phishing, si suppone che non sia collegato direttamente al sito di OpenSea. Pare che 32 utenti, finora, abbiano abboccato a una truffa registrandosi presso un servizio ingannevole che ha determinato il furto dei loro token.

L’attacco phishing ha portato via asset dei 32 utenti per un valore di 640ETH, circa $1,7 milioni, che adesso si trovano in un wallet che è stato rinominato Fake_Phishing5169.

L’indirizzo sospetto ha effettuato transazioni anche sui marketplace dei concorrenti, LooksRare e Rarible.

Un attacco phishing consiste di fatto nell’inviare messaggi fraudolenti fingendo che provengano da una fonte autorevole, allo scopo di appropriarsi di informazioni sensibili.

L’attacco è coinciso con il lancio di un nuovo smart contract Wyvern 2.3, pensato per prevenire i diversi tipi di attacco, e in quel momento OpenSea chiedeva ai propri utenti di migrare le proprie collezioni NFT.

Il CEO di OpenSea ha dichiarato: “The attack doesn’t appear to be active at this point — we haven’t seen any malicious activity from the attacker’s account in 2 hours. Some of the NFTs have been returned”.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *