• bitcoinBitcoin$19,867.02-1.64%
  • ethereumEthereum$1,322.34-2.75%
  • elrond-erd-2Elrond$55.551.63%

Che Cos’è L’Impermanent Loss?

cos'è l'impermanent loss

In questo articolo spiegheremo in breve cosa significa Impermanent Loss e come questo fenomeno interessi i profitti di chi fornisce liquidità al network.

Come Si Caratterizza L’Impermanent Loss?

Questo concetto riguarda la perdita temporanea di parte della liquidità posseduta.

Il fenomeno avviene all’interno delle liquidity pool, in cui il fornitore di liquidità deve fornire quantità proporzionali di due diversi token.

Se uno dei token è più richiesto, allora la proporzione tra i due asset cambia all’interno della pool.

Nel caso in cui il fornitore decidesse di prelevare i propri asset dalla pool di liquidità, potrebbe rischiare di non recuperare l’intera somma nella proporzione con cui gli asset erano stati depositati.

 

Caso Pratico Di Impermanent Loss – Come Si Equiparano Due Asset In Una Pool

Per supportare i fondi di un Automated Market Maker (AMM), l’utente X deposita 1 ETH e 100 DAI in una liquidity pool con rapporto 50/50.

L’importo dei token depositati deve essere di pari valore.

In questo caso significa che al momento del deposito il prezzo di 1 ETH equivale a 100 DAI.

Poniamo inoltre che il valore attuale del deposito dell’utente X ammonti a 200$.

Se il totale della pool, che è alimentata anche da altri fornitori, è di 10 ETH e 1.000 DAI, l’utente X detiene il 10% delle quote del fondo, mentre la liquidità totale ammonta a 10.000.

Scopri uno dei robot di trading più gettonati quest’anno e comincia gratis!

Come Avviene L’Impermanent Loss?

Supponiamo che il prezzo di ETH aumenti fino a 400 DAI.

In questo caso, le strategie di arbitraggio del trading fanno crescere la quota di DAI della pool e rimuovono ETH fin quando il rapporto tra le due criptovalute rifletta il prezzo attuale.

Dato che gli AMM non lavorano con i portafogli di ordini, il prezzo degli asset è stabilito in base al rapporto nella pool.

Di conseguenza, se la liquidità rimane invariata all’interno del fondo (10.000), è il rapporto tra gli asset che detiene a cambiare.

Quanti Fondi Ottiene Il Fornitore?

Se ETH arriva a 400 DAI, cambia il rapporto tra la quantità di ETH e DAI all’interno della pool.

Adesso ci sono in condivisione 5 ETH e 2.000 DAI e l’utente X potrebbe decidere di prelevare il proprio 10% dei fondi della pool.

In questo caso potrebbe prelevare solo 0,5 ETH e 200 DAI, per un totale di 400$.

Anche se ha totalizzato un profitto di 200$, l’importo avrebbe potuto essere diverso se il rapporto fosse rimasto di 1 ETH contro 100 DAI.

In questo caso, il valore combinato dei due asset sarebbe stato di 500$.

 

Conclusioni

La perdita non è così importante dato che il deposito iniziale era relativamente contenuto.

In altre circostanze, l’impermanent loss può determinare una perdita significativa del deposito iniziale.

Nel nostro esempio non abbiamo fatto riferimento alle commissioni sul trading che il fornitore avrebbe guadagnato.

In molti casi, le fee guadagnate possono compensare le perdite e rendere la fornitura di liquidità profittevole.

È essenziale comprendere questo concetto prima di fornire liquidità a un protocollo DeFi.

Scopri uno dei robot di trading più gettonati quest’anno e comincia gratis!

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published.