• bitcoinBitcoin$68,802.00-0.18%
  • ethereumEthereum$3,913.834.09%
  • elrond-erd-2MultiversX$39.390.54%

Che Cos’è Lo Yield Farming?

yield farming: cos'è, come funzinoa, strategie di yield farming

In questo articolo parliamo di Yield Farming, come funziona e i rischi che comporta. Accenneremo anche alle più importanti piattaforme e protocolli di yield farming.

Cos’è Lo Yield Farming?

In questo momento la DeFi rappresenta l’innovazione all’interno dell’ambito della blockchain, insieme a questa si sono affermati nuovi concetti e lo Yield Farming ne fa parte. Ma cosa significa di fatto?

In parole semplici, lo Yield Farming è un sistema per generare ricompense per il fatto di detenere criptovalute. Spesso indicato come liquidity mining, lo yield farming è un processo che permette ai possessori di criptovalute di vincolare i propri fondi e guadagnare interessi fissi o variabili.

Un po’ come succede ai prestiti fatti dalle banche con le valute correnti. L’importo prestato è ripagato con un interesse. Quando si tratta di yield farming, le criptovalute che altrimenti resterebbero bloccate in un exchange o in un wallet vengono prestate per ottenere un ritorno attraverso i protocolli DeFi.

Lo Yield Farming è effettuato di solito grazie ai token ERC-20 su Ethereum, e le ricompense sono spesso una forma di token ERC-20 visto che buona parte delle transazioni di yield farming avvengono sull’ecosistema di Ethereum.

 

Come Funziona Lo Yield Farming?

Lo Yield farming è strettamente legato agli AMM, e nella maggior parte dei casi coinvolgono liquidity pool e fornitori di liquidità. Il primo passo per lo yield farming è aggiungere fondi a una pool di liquidità. Questa pool alimenta un mercato dove gli utenti possono scambiare, prendere o ricevere in prestito i token.

Dato che utilizzare una piattaforma di questo tipo implica il carico di commissioni, i fornitori di liquidità sono premiati con le commissioni generate in cambio del fatto che hanno vincolato i propri fondi nella pool. I premi sono pagati in base alla quota di liquidità con cui il fornitore ha alimentato la pool, e alle regole del protocollo.

I fondi depositati in una liquidity pool sono di solito stablecoins ancorate al dollaro USA, come USDC, USDT e DAI. Alcuni protocolli coniano i token che rappresentano le monete depositate. Per esempio, se si deposita ETH contro Compound, si ottiene Compound ETH o cETH.

Oltre alle fee, i fornitori che alimentano la pool sono incentivati ad aggiungere fondi guadagnando premi in forma di token che non si trovano sul mercato.

L’Annual Percentage Rate (APR) e l’Annual Percentage Yield (APY) sono alcune delle metriche usate più spesso per stimare i profitti legati allo yield farming. La differenza tra le due metriche è che l’APY considera anche il cosiddetto effetto composto, che significa il reinvestimento dei profitti per generare ulteriore rendimento, cosa di cui l’APR non tiene conto.

Strategie di Yield Farming

Gli Yield farmer usano diverse strategie per generare alti rendimenti sul capitale. Queste strategie possono essere combinate per ottenere un incremento ulteriore. Gli Yield farmer possono scambiare monete per generare maggiore profitto oppure spostare i propri fondi su protocolli diversi, pratica nota come crop rotation.

Gli Yield farmer adottano una o più di queste strategie per generare alti ricavi:

  • Prendere e dare in prestito – per esempio uno yield farmer può fornire una stablecoin come USDC su una piattaforma di prestiti e ottenere un ritorno. Alcune piattaforme DeFi più popolari, come Compound, premiano gli investitori con dei token sia per fornire che per prendere in prestito capitale. Gli Yield farmer possono quindi fare un deposito e prenderlo in prestito per ottenere dei token.
  • Fornire capitale alle pool di liquidità e reinvestire i premi per ottenere maggiori ricavi.
  • Mantenere in stake i token LP molti protocolli DeFi, come Synthetix, Ren e Curveincentivano gli yield farmer permettendo loro di tenere in stake i propri token LP.

Scopri uno dei robot di trading più gettonati quest’anno e comincia gratis!

Rischi Dello Yield Farming  

Lo Yield farming non è privo di rischi e le strategie che permettono di generare alti ricavi sono complesse e consigliate solo agli utenti più esperti. Tra i rischi possibili si considerano:

  • Rischio di liquidazione quando si prendono in prestito gli asset, è necessario offrire una garanzia per il prestito. Se il valore della garanzia scende sotto il livello impostato dal protocollo, potrebbe essere liquidata.
  • Impermanent loss quando un farmer fornisce liquidità a una LP e il prezzo degli asset su cui si è investito cambia dopo un certo tempo, si verifica una perdita temporanea.
  • Rischi legati agli smart contract, per esempio i bug degli smart contract, password admin, rischi di sistema e cambiamenti della piattaforma.
  • Rischi specifici della DeFi, come gli attacchi alle pool di liquidità.

Protocolli e Piattaforme di Yield Farming   

Gli Yield farmer usano diverse piattaforme DeFi per ottimizzare i profitti dei propri fondi in stake. Alcuni tra le più conosciute sono:

Compound 

Compound è un protocollo su base algoritmica di money market per prendere e ricevere in prestito gli asset. Chiunque abbia un wallet di Ethereum può fornire asset a queste pool di liquidità e ottenere dei premi. La caratteristica che contraddistingue Compound è che queste ricompense vengono riconosciute immediatamente.

MakerDAO

MakerDao è una piattaforma di credito decentralizzata che supporta la creazione di DAI (una stablecoin garantita dal dollaro USA da un sistema su base algoritmica). Permette agli utenti di bloccare le proprie criptovalute come asset di garanzia collaterale per prendere in prestito questa stablecoin. L’interesse viene riconosciuto attraverso il pagamento delle cosiddette “stability fee”.

Uniswap

Uniswap è un exchange decentralizzato e un automated market maker in cui gli utenti possono scambiare quasi ogni tipo di coppia di qualsiasi token ERC20 senza intermediari. Un fornitore di liquidità deve depositare il valore equivalente di due token in modo da creare un mercato. La LP guadagna le commissioni dalle transazioni che avvengono nella pool.

Aave

Aave è un protocollo decentralizzato per chiedere e fare prestiti che permette agli utenti di prendere in prestito gli asset e guadagnare un interesse composto prestando i token AAVE.

Synthetix

Synthetix è un protocollo di asset sintetici che permette a chiunque di creare titoli crypto sintetici attraverso un oracolo. Questo si può fare per quasi tutti gli asset della finanza tradizionale che hanno un riscontro di prezzi affidabile.

Balancer 

È una liquidity pool che offre possibilità di staking flessibile in cui gli utenti che richiedono il prestito non devono aggiungere liquidità per eguagliare le due pool. Al contrario, possono usare diversi tipi di token e creare pool di liquidità personalizzate.

Scopri uno dei robot di trading più gettonati quest’anno e comincia gratis!

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *