• bitcoinBitcoin$35,730.000.56%
  • ethereumEthereum$2,471.540.50%
  • ElrondElrond$130.380.09%

Che Cos’è Un ETF?

cosa sono gli etf

In questo articolo spieghiamo cosa sono gli ETF, come funzionano, quali sono i loro vantaggi e svantaggi.

Che Cos’è Un ETF?

Un exchange-traded fund, o ETF, è un tipo di fondo di investimento negoziato in Borsa. Un ETF ha un prezzo associato e un ticker (un identificativo) e può essere acquistato e venduto come un’azione tramite un conto di intermediazione tradizionale per tutta la giornata di trading.

Possono essere strutturati per tracciare un’attività o un indice sottostante, quindi qualsiasi cosa, da una singola merce o attività, come l’oro, a un paniere di attività, come lo Standard & Poor 500. Pertanto, possono includere vari tipi di investimenti, come materie prime, azioni o obbligazioni.

Uno dei maggiori vantaggi degli ETF è che consentono agli investitori di diversificare i propri portafogli di investimento senza possedere effettivamente gli asset. Per esempio, un ETF Bitcoin tiene traccia del prezzo di Bitcoin, quindi chi è interessato può investire nella criptovaluta senza possederla direttamente.

Di solito hanno commissioni inferiori rispetto ad altri tipi di fondi, oltre a diversi livelli di rischio. Gli ETF sono apparsi negli Stati Uniti nel 1993, quando State Street Capitol ha lanciato SPDR S&P 500 ETF e sono quotati in Borse come il Nasdaq, la Borsa di New York e la Borsa di Shanghai.

Gli ETF sono spesso associati ai fondi comuni di investimento, ma una delle principali differenze è che, proprio come le azioni, il prezzo delle azioni di un ETF cambia durante l’orario di trading quando le azioni vengono acquistate e vendute sul mercato. Il prezzo dei fondi comuni, invece, viene stabilito una sola volta al giorno.

 

Come Funzionano Gli ETF?

In poche parole, un ETF funziona nel seguente modo:

Un fornitore di ETF, cioè una società che produce fondi negoziati in borsa, progetta un fondo per monitorare le prestazioni di varie attività sottostanti: ne raggruppa alcune e utilizza un ticker unico.

In qualità di investitore, è possibile quindi acquistare e vendere una quota di quel paniere. Il processo è simile all’acquisto e alla vendita di azioni e, nel caso degli ETF, gli investitori possono acquistare quote di un ETF tramite un intermediario.

Gli ETF vengono quindi scambiati durante l’orario di mercato in Borsa, proprio come un’azione.

Tra i Fondi più famosi che offrono ETF ricordiamo Vanguard, iShares di BlackRock e State Street.

 

Vantaggi E Svantaggi Degli ETF

Gli ETF offrono numerosi vantaggi, eccone alcuni:

  • Facilità d’uso: gli ETF sono facili da negoziare e gli investitori possono acquistare e vendere in qualsiasi momento durante l’orario di mercato. Inoltre, possono acquistare un paniere di azioni o beni in un’unica operazione.
  • Diversificazione: gli ETF consentono agli investitori di accedere a molti titoli in vari settori che altrimenti potrebbero essere costosi o di difficile accesso.
  • Trasparenza: gli ETF basati su indici pubblicano le loro partecipazioni giornalmente, a differenza dei fondi comuni di investimento che lo fanno mensilmente o trimestralmente. Inoltre, un investitore può sempre controllare l’andamento di prezzo per un particolare ETF.
  • Basso costo: molti ETF hanno un basso coefficiente di spese di gestione (MER) e meno commissioni del broker.

Tuttavia, gli ETF non sono privi di svantaggi. Per esempio:

  • Rischio valutario: nel caso in cui un ETF investa in attività internazionali, i movimenti valutari influiscono sui rendimenti dell’investitore.
  • Rischio di liquidità: alcuni ETF investono in attività illiquide, che possono ostacolare le transazioni.
  • Errori di tracciamento: dato che gli ETF seguono il prezzo dell’indice sottostante, c’è il rischio che si verifichino problemi tecnici, che possono creare discrepanze.

 

Conclusioni

Gli ETF sono veicoli di investimento progettati per monitorare la performance di un particolare asset o gruppo di asset.

Il loro successo è dovuto principalmente alla facilità d’uso che garantiscono poiché gli investitori possono diversificare i propri portafogli senza possedere effettivamente le attività sottostanti.

Esistono molti tipi di ETF, come ETF obbligazionari, su materie prime, di mercato, inversi e gestiti attivamente, che consentono agli investitori di accedere a titoli di diversi settori.

Tuttavia, anche se sono più facili da negoziare, presentano alcuni inconvenienti, inclusi potenziali problemi di liquidità.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *