• bitcoinBitcoin$69,968.000.21%
  • ethereumEthereum$3,471.05-0.76%
  • elrond-erd-2MultiversX$49.89-3.33%

Chi Sono I Miner?

In questo articolo spieghiamo chi sono i miner, cosa fanno, quanto guadagnano e quali sono gli eventuali svantaggi.

 

Chi Sono I Miner?

I miner sono persone che registrano e verificano le transazioni su una blockchain risolvendo problemi matematici complessi utilizzando hardware con un’elevata potenza di elaborazione.

Il risultato è il nonce, un numero che, una volta ottenuto, viene aggiunto a un blocco crittato che soddisfa il livello di difficulty nel trovare un hash. Il primo miner che identifica il nonce riceve una ricompensa nella criptovaluta nativa della blockchain.

Pertanto, i miner non verificano solo le transazioni e la sicurezza della rete, ma introducono anche nuove coin in circolazione.

Tali operazioni sono possibili grazie a un software specializzato che gira su un ASIC, un dispositivo informatico specifico per il mining, che sta per Application-Specific Integrated Circuit. Più potente è l’hardware, più redditizia sarà l’operazione di mining.

 

Cosa Fanno Effettivamente I Miner?

Affinché i minatori ricevano effettivamente la ricompensa data per la verifica delle transazioni, devono accadere due cose.

Innanzitutto, devono verificare un megabyte di transazioni: a seconda della quantità di dati archiviati su una transazione, quelle da verificare possono essere una o diverse migliaia.

In secondo luogo, per poter aggiungere un blocco di transazioni alla blockchain, i miner devono risolvere un complesso problema di matematica computazionale, noto come Proof of Work. Devono scoprire un numero esadecimale di 64 cifre, noto come hash, che è minore o uguale all’hash di destinazione.

Il computer di un miner crea hash a varie velocità, cercando di identificare, o meglio indovinare, il numero di 64 cifre. Il primo che lo indovina ottiene la ricompensa, cioè la criptovaluta che viene estratta.

Fondamentalmente, è una scommessa che vince il più fortunato. Più miner cercano di scoprire la soluzione, più difficile (perciò si parla di difficulty della rete) diventa il problema che devono risolvere.

Per fare un esempio, per la rete Bitcoin la difficulty ad agosto 2021 è stata di oltre 14 trilioni, cioè le possibilità che l’hardware utilizzato da un miner per il calcolo crei l’hash al di sotto dell’obiettivo è di 1 su 14 trilioni. In altre parole, c’è 1 possibilità su 14 milioni di vincere alla lotteria.

Di conseguenza, per tutti coloro che lavorano nel mining c’è sempre il rischio di non ricevere alcuna ricompensa.

 

Quanto Guadagna Un Miner?

Quindi tutto questo duro lavoro per niente? Ovviamente no. Alla fine, qualcuno sarà il primo a indovinare la risposta corretta e riceverà la ricompensa.

Tuttavia, i premi per l’estrazione di Bitcoin vengono ridotti della metà ogni quattro anni. Pertanto, nel 2009, quando è stato estratto il primo Bitcoin, l’estrazione di un blocco avrebbe comportato per il miner una ricompensa di 50 BTC, dimezzata nel 2012 a 25 BTC, nel 2016 a 12,5 BTC e a 6,25 BTC nel 2020.

Considerando il prezzo di un Bitcoin oggi, non c’è da meravigliarsi che anche il numero di miner sia più alto di prima.

 

Ci Sono Svantaggi Nel Mining?

Il mining ha i suoi rischi, di solito finanziari. Una persona potrebbe spendere migliaia di dollari in attrezzature specifiche e non rientrare dell’investimento. Tuttavia, questo può essere evitato unendosi a una mining pool (un gruppo di miner che mettono insieme le loro risorse computazionali su una rete).

Un altro problema che i miner possono trovare è quello relativo alle normative. Sebbene la maggior parte dei paesi non abbia adottato misure per vietare il mining, la Cina lo ha fatto, imponendo un giro di vite nell’estate del 2021. Il risultato è che molti miner cinesi hanno dovuto prendere le loro attrezzature e stabilirsi in altri paesi dell’Asia o negli Stati Uniti.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *