• bitcoinBitcoin$63,479.00-1.91%
  • ethereumEthereum$3,471.23-1.20%
  • elrond-erd-2MultiversX$28.24-3.15%

Cofondatore Di Ethereum Anthony Di Iorio Venderà Decentral E Taglierà Con Le Criptovalute

Anthony Di Iorio, il cofondatore di Ethereum ha dichiarato in un’intervista a CoinDesk che taglierà i legami con le criptovalute e venderà le sue quote di Decentral per dare vita a una fondazione filantropica il prossimo anno.

Ha dichiarato: “I’m a crypto guy and I don’t want to be known as a crypto person, I want to be known as a problem solver”.

Le preoccupazioni sulla sua sicurezza personale pesano per un buon 20% nella decisione presa.

Di Iorio ha dichiarato che la nuova organizzazione sfrutterà i principi che ha sviluppato come imprenditore in ambito crypto, probabilmente anche la stessa tecnologia blockchain per dare una soluzione a quelli che lui ha definito “large problems”.

Finanzierà l’entità con i propri capitali seppure non ha voluto dichiararne la portata e con quelli provenienti dalla vendita delle quote di Decentral, che stima in “a few hundred million dollars”.

È già in contatto con dei potenziali acquirenti e prevede di vendere Decentral in cambio di valuta corrente o la partecipazione in un’attività economica, ma non di criptovalute.

Nel 2018 quando Ether era quotato meno della metà del prezzo attuale, Forbes stimava che la fortuna di Di Iorio superasse il miliardo di dollari.

Due anni fa, il 46enne canadese noto soprattutto per il suo lavoro sul network di Ethereum, aveva annunciato il ritiro da Decentral, il wallet e piattaforma di servizi crypto che aveva fondato, e che avrebbe rivestito il ruolo di presidente del consiglio.

Dopo pochi mesi, però era tornato alla sua posizione di amministratore, posticipando l’idea di dedicarsi in maniera esclusiva alla filantropia.

Malgrado l’intenzione di chiudere i contatti con le altre imprese nella blockchain in cui ha relazioni, ha dichiarato che la tecnologia blockchain in sé continuerà a far parte del suo armamentario anche in futuro.

Ha affermato di aver già contrattato una compagnia di pubbliche relazioni per la propria fondazione allo scopo di “move forward and scale” prevedendo l’assunzione di altro personale.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *