• bitcoinBitcoin$67,031.005.39%
  • ethereumEthereum$3,518.693.35%
  • elrond-erd-2MultiversX$36.10-1.58%

Consultazione Pubblica Su Possibile CBDC Della Banca Centrale Della Nuova Zelanda

La Reserve Bank della Nuova Zelanda progetta di esplorare il potenziale di una CBDC “to work alongside cash as government-backed money” e orienta il dibattito sulla crescente popolarità degli asset crypto come le stablecoin.

La Banca Centrale neozelandese considera la che la central bank digital currency possa essere una soluzione alla tendenza che vede la riduzione del contante nelle transazioni commerciali e che più si avvicina all’uso di criptovaluta.

La banca aprirà la consultazione pubblica sulla CBDC e le forme emergenti di denaro digitali, comprese le stablecoin.

In un annuncio del 7 luglio, la Reserve Bank ha rivelato che emetterà una serie di “money and cash issues papers for feedback from August to November” che derivano dalle consultazioni del 2019 “Future of Cash”.

La banca proporrà e cercherà feedback sui documenti incentrati sulla questione crypto che si incentreranno sul potenziale di una CBDC “to work alongside cash as government-backed money”.

L’istituzione finanziaria neozelandese sembra essere ben disposta nei confronti dello sviluppo di una CBDC, ma ha sottolineato che è necessario un approccio misurato e cauto.

L’Assistente del Governatore Christian Hawkesby aveva detto lo scorso ottobre che la banca non ha un progetto imminente per lo sviluppo della valuta digitale, piuttosto la consapevolezza che un approccio generale alla questione è necessario. .

In annunci successivi a proposito della CBDC, Hawkesby aveva evidenziato l’utilità della valuta digitale per controbilanciare gli effetti della riduzione dell’uso del contante.

Infatti ha sottolineato come i pagamenti digitali stiano diventando l’opzione preferita della maggior parte dei neozelandesi, ma l’obiettivo della banca deve essere quello di tutelare il diritto della popolazione di poter avere accesso a questo tipo di transazione.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *