• bitcoinBitcoin$56,520.00-0.82%
  • ethereumEthereum$4,512.57-4.83%
  • ElrondElrond$364.27-2.10%

Cos’è Il Burning Dei Token?

In questo articolo spieghiamo in breve cosa significa il burning dei token, come funziona e perché le compagnie lo fanno.

 

Cos’È il Token Burning?

Il token burning è il processo grazie al quale le monete sono rimosse volontariamente e per sempre dal monte del circolante di token.

Di solito è effettuato dal team degli sviluppatori di uno specifico asset di criptovalute e viene effettuato in modi diversi.

Le compagnie bruciano parte della fornitura di token che hanno a disposizione, come i token non collocati o quelli che sono conservati nel wallet dell’impresa, o in Tesoreria. Si può anche decidere di ricomprare dei token per poi annullarli.

Alcune compagnie bruciano i token periodicamente, mentre altre scelgono di farlo solo una volta.

Per esempio, se rimangono token dopo aver completato una raccolta fondi, la compagnia può decidere di bruciarli.

 

Come Funziona il Token Burning?

I token vengono bruciati in modi diversi:

1. Inviandoli a indirizzi congelati, noti come “burn address”.

Nessuno possiede le chiavi private per accedere a questi indirizzi. Una volta che i token sono stati inviati, la transazione non può essere annullata e non possono più essere prelevati.

Per esempio un burn address è Ethereum 0x0, che contiene token ERC-20 per un valore superiore a 900 milioni di dollari.

2. Usando la funzione di burn compresa nello smart contract con cui è stato emesso il token.

Per esempio, Binance effettua regolarmente il Coin Burning trimestrale e si è impegnato a raggiungere il totale di 100 milioni di token BNB.

 

Ragioni e Occasioni del Coin Burning

Ci sono diversi motivi per il token burning:

  • A scopo deflazionario – usato per influenzare il prezzo di una moneta. Se la fornitura si riduce e la domanda rimane invariata o aumenta, il prezzo sale. Anche se non è di grande aiuto se la domanda scende.
  • Per mantenere il prezzo ancorato a una stablecoin – qui le monete sono briciate per mantenere il prezzo di un asset a un livello costante.
  • Correzione – questo permette a un progetto di correggere un errore. Per esempio, Tether ha creato per errore USDT per un valore di 5 miliardi di dollari. Questi token devono essere annullati per evitare che la nuova fornitura possa alterare il rapporto di ancoraggio 1:1 al dollaro USA.
  • Per incentivare i possessori di token – se aumenta il valore di una moneta, i possessori sono incentivati a tenerli. Per riuscirci, gli exchange come Binance, KuCoin, Huobi e OKEx periodicamente bruciano i token.
  • Meccanismo di consenso effettivo – il meccanismo di proof-of-burn è un algoritmo di consenso sviluppato dal network di una blockchain. Si usa per convalidare le transazioni sulla blockchain.

 

Conclusioni

I beneficio maggiore del token burning è l’aumento del valore di una moneta, anche solo nel breve termine.

Per la community, i token burn possono essere visti come una forma di airdrop dato che il valore del token può aumentare di conseguenza.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *