• bitcoinBitcoin$66,693.004.88%
  • ethereumEthereum$3,497.342.73%
  • elrond-erd-2MultiversX$36.10-2.59%

Difesa Ucraina Si Finanzia Con Le Crypto Contro La Russia

Difesa Ucraina - cryptorobin.it

Attivisti locali e gruppi di volontari stanno raccogliendo dal basso fondi cospicui attraverso donazioni in criptovaluta per finanziare la difesa ucraina in caso di un’invasione russa.

Organizzazioni non governative ucraine e gruppi di volontari sono riusciti a raccogliere in totale oltre $570.000 in crypto. La maggior parte dei fondi è stata raccolta l’anno scorso secondo i dati forniti da la compagnia di analisi blockchain Elliptic.

Come Back Alive, una delle maggiori organizzazioni che ha fornito aiuto all’esercito ucraino, ha ricevuto circa $200.000 in crypto durante la seconda metà dell’anno scorso.

L’associazione Ukrainian Cyber Alliance, un gruppo di hacker attivisti è riuscita a portare avanti degli attacchi informatici contro obiettivi russi. Questa ha ricevuto circa $100.000 in Bitcoin, Litecoin, Ether e stablecoin lo scorso anno.

Cyber Partisans, un altro gruppo di hacker attivisti attivo in Bielorussia che ha contrastato gli sforzi della Russia nei confronti dell’Ucraina, ha ricevuto donazioni in Bitcoin per un valore di $84.000 negli ultimi sei mesi.

La crescente tensione tra Ucraina e Russia è al centro del dibattito internazionale negli ultimi mesi. La Russia ha già stanziato oltre 100.000 soldati sul confine sul quale deve agire la difesa ucraina.

Le criptovalute spesso sono uno strumento per aggirare le istituzioni finanziarie controllate dal governo, rappresentando quindi un’interessante fonte di finanziamento. Il governo ombra in Myanmar sta usando Tether per combattere contro il regime militare, mentre in Iran le criptovalute sono utilizzate per evadere le sanzioni e poter esportare petrolio.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *