• bitcoinBitcoin$65,357.003.78%
  • ethereumEthereum$3,489.392.99%
  • elrond-erd-2MultiversX$37.036.82%

Disegno Di Legge Sulle Crypto Approda In Senato

approda in Senato un disegno di legge sulle crypto

Approda inaspettatamente in Senato il disegno di legge n. 2572 che prova a regolamentare il settore delle criptovalute, rimasto finora scoperto in Italia.

Due giorni fa l’Oam, Organismo agenti e mediatori, aveva introdotto un’altra novità per gli operatori del settore stabilendo una quota una tantum da pagare. Altre quote annuali verranno definite più avanti.

L’Italia tenta dunque di regolare il settore degli asset virtuali in attesa del regolamento europeo MiCA, col quale dovrà comunque essere in sintonia.

Secondo il disegno di legge, una criptovaluta è “una forma di unità matematica” un’“unità minima matematica crittografica, statica o dinamica, suscettibile di rappresentare diritti, con circolazione autonoma”.

Dal punto di vista fiscale, l’imposizione avviene non nel momento del prelievo né quando si converte la criptovaluta in un’altra, ma quando c’è “manifestazione di ricchezza” cioè quel momento in cui la criptovaluta viene utilizzata per pagare un determinato bene o servizio, oppure il momento in cui viene convertita in valuta fiat.

Queste norme, se venissero applicate, varrebbero solo se il controvalore del possessore superi 51.645,69 euro “per almeno sette giorni lavorativi continui nello stesso anno fiscale”.

Per la dichiarazione dei redditi diventerebbe infine obbligatoria la compilazione del quadro RW per valori superiori a 15.000 euro, mentre ai fini dell’IVAFE le valute virtuali non sconteranno l’imposta non essendo qualificate come prodotti finanziari.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *