• bitcoinBitcoin$68,983.00-0.25%
  • ethereumEthereum$3,858.892.76%
  • elrond-erd-2MultiversX$39.30-0.57%

Enjin ($ENJ) – Gli NFT Stravolgono Il Mondo Dei Videogiochi

enjin nft gaming

Oggi parliamo di Enjin (ENJ), ovvero la piattaforma che ha portato il mondo degli NFT in ambito gaming.

Storia

Il progetto Enjin nasce da un’idea di Maxime Blagov e Witek Radomsky nell’agosto del 2017. LICO ha totalizzato 12 milioni di dollari in prevendita e 23 milioni nel suo complesso.

L’obiettivo era quello di creare un sistema di monetizzazione nuovo passando dal vecchio “Pay to win” al “Play to earn”, con una gestione sicura e protetta dalla blockchain. In questo modo gli sviluppatori avrebbero potuto concentrarsi solo sulla creatività di gioco e non su sistemi di pagamento.

 

Progetto in breve

Enjin è una piattaforma che permette di trasformare gli oggetti di qualsiasi videogioco in NFT, rendendoli oggetti unici (oppure con diversi gradi di rarità) che possono essere scambiati tra i giocatori in cambio di valuta ENJ.

Il tutto all’interno di una blockchain con le sue garanzie di sicurezza e protezione.

 

Architettura

Il grande vantaggio della piattaforma Enjin è che consente di creare e gestire giochi attraverso la blockchain, senza la necessità di costruire e mantenere alcuna infrastruttura blockchain o scrivere un codice ed è composta da quattro parti separate ma connesse tra loro:

Trusted Cloud è il principale servizio di backend della piattaforma Enjin; è un servizio ospitato nel cloud che collega i giochi alla blockchain di Ethereum.

• L’API della piattaforma consente agli sviluppatori di eseguire query e inviare comandi alla piattaforma Enjin per facilitare lo sviluppo di giochi blockchain.

Wallet Deamon è uno strumento utilizzato per automatizzare l’autorizzazione delle richieste di transazione da e verso Trusted Cloud.

Blockchain SDK è un SDK per Unity,un vero kit di sviluppo. Ci sono anche SDK che sono stati rilasciati per Java, Godot e GraphQL.

Una volta implementata la piattaforma Enjin, tutti i giocatori possono ora sfogliare facilmente gli elementi di gioco (NFT) e vedere quando sono stati creati, chi li ha creati, chi li possiede, cosa fanno e come acquistarli.

Allo stesso tempo, per via degli smart contract, tutti i dettagli delle transazioni vengono registrati nella blockchain, e questo suggerisce una certa regolarità e trasparenza. Nessuno, quindi, potrà barare e i giochi manterranno integrità.

App mobili: Enjin funziona sia su Android che su iOS, di modo che praticamente ogni utente possa giocare o consultare i forum dedicati anche dal proprio smartphone.

 

Tokenomics

Per i valori di Enjin aggiornati vi rimandiamo a coinmarketcap. Qui diciamo solo che la fornitura toccherà il suo tetto massimo quando verrà erogato 1 miliardo di monete.

L’algoritmo, a quel punto, bloccherà la produzione di nuovi Enjin Coin e il mercato dei videogiocatori dovrà utilizzare solo le monete fino ad allora prodotte.

In realtà i token sono due: ENJ ed EFI (Efinity) lavorano all’unisono, ciascuno al servizio di uno scopo fondamentale all’interno dell’ecosistema Enjin.

Mentre ENJ viene utilizzato per infondere risorse digitali come NFT, EFI è progettato come token di utility, quindi per pagare le commissioni di transazione e facilitare la liquidità, i premi della comunità e la governance sulla prossima rete Efinity.

 

Roadmap e Partnership

Vi lasciamo alla timeline del sito ufficiale per tutti gli aggiornamenti, i prossimi progetti e le partnership, che trovate nel blog di Enjin.

 

Conclusioni

E siamo arrivati alle conclusioni di Enjin. Come quasi tutti i progetti legati al settore del gaming ha avuto un’esplosione nei primi anni, anche se nell’ultimo anno il token sembra essere un po’ più stabile.

Rimangono comunque altissimi margini di crescita perché quello del gaming è un settore in costante espansione e in grado di far volare i suoi token.

Un trend dunque da tenere d’occhio, viste anche le prestazioni di alcune monete legate al gaming con Axie Infinity o Mbox.

 

 

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *