• bitcoinBitcoin$66,437.003.90%
  • ethereumEthereum$3,491.011.95%
  • elrond-erd-2MultiversX$35.96-4.35%

Future Micro Bitcoin di CME Superano il Milione di Contratti Grazie alle Partecipazioni Istituzionali

I future di Micro Bitcoin proposti da CME Group hanno superato il traguardo di 1 milione di contratti scambiati.

Questo strumento finanziario permette agli attori istituzionali e privati di investire a prezzi inferiori, da 0,1 BTC. Dato che sono stati lanciati appena due mesi fa, la domanda mostra che sono soprattutto gli investitori professionali ad avere interesse nell’aumentare la propria esposizione.

I future di Micro Bitcoin sono un prodotto della Chicago Mercantile Exchange (CME), sono stati lanciati all’inizio di maggio e hanno ottenuto grande interesse già nei primi due mesi di scambi.

È il momento giusto per lanciare contratti di future su Bitcoin di portata inferiore. Il punto di forza del prodotto proposto da CME Group il 3 maggio scorso è stato di offrire maggiore efficienza nei costi per i partecipanti al mercato.

I derivati hanno un valore di 0,1 BTC proprio allo scopo di diventare accessibili a una platea più grande di investitori al nuovo asset di investimenti

Per fare un confronto immediato, il contratto principale di future di Bitcoin è di 5 BTC. Questi strumenti finanziari sono basati sul cash settlement, cioè la loro estinzione avviene a fronte di un pagamento monetario, secondo quando definito dal CME CF Bitcoin Reference Rate.

Col lancio dei future di Bitcoin del CME già alla fine del 2017, l’industria dei derivati di criptovalute ha trovato presto il suo momentum. Già a dicembre del 2020 questi scambi rappresentavano il 55% dell’intero mercato.

Il lancio fatto da CME dei micro prodotti derivati su Bitcoin ha rappresentato l’inevitabile risposta alla crescente domanda di contratti di portata inferiore. Intuizione fortunata, visto che ha appena superato il milione di contratti dalla data del lancio in Borsa.

Tim McCourt, l’executive di CME, ha detto che il nuovo prodotto finanziario è diventato popolare tra gli investitori professionali e amatori che vogliono mantenere un migliore controllo sul livello di rischio.

Questo tipo di contratti risponde a due distinte necessità dei potenziali investitori in criptovalute, compreso l’alto costo in ingresso e la necessità di contare su prodotti finanziari regolamentati.

Appare evidente che gli investitori sono interessati ai movimenti a breve termine dei prezzi di BTC. Le istituzioni hanno ridotto l’esposizione a lungo termine su Bitcoin e le altre crypto con grossa capitalizzazione di mercato. La scorsa settimana i flussi in uscita registrati sono stati di 79 milioni di dollari secondo i dati di CoinShares.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *