• bitcoinBitcoin$68,843.00-0.36%
  • ethereumEthereum$3,924.104.21%
  • elrond-erd-2MultiversX$39.430.39%

Griffin Gaming Partners Stanzia $750M Per Gaming E Web3

Griffin Gaming Partners - cryptorobin.it

Griffin Gaming Partners ha annunciato il suo secondo fondo per il settore gaming destinato ai round di lancio e sviluppo per le imprese che realizzano giochi su blockchain e di tipo tradizionale.

Il fondo a cui partecipano più società del previsto ha raggiunto la cifra di $750 milioni attestandosi come uno dei maggiori dedicati a investimenti per l’intrattenimento interattivo.

Secondo i dati divulgati dalla compagnia il gaming è diventato una forma di intrattenimento che di fatto ha superato gli altri settori di riferimento nel campo, come film, musica ed editoria messi insieme.

I dati parlano di una crescita del 248% prevista per i prossimi dieci anni. Questa opportunità ha spinto Griffin Gaming Partners a investire aggressivamente nel settore.

Peter Levin, uno dei cofondatori della compagnia, ha spiegato in che modo questi fondi saranno spesi in un’intervista a Forbes. Ha dichiarato in quest’occasione che l’obiettivo è avere 70 compagnie in portafoglio d’investimenti.

Grazie a questo investimento, adesso il valore degli asset under management gestiti dalla compagnia passano a 1 miliardo di dollari, compreso il primo fondo che a novembre aveva raccolto $235 milioni.

Seppure i numeri suggeriscano che l’interesse verso NFT e metaverso sta lentamente scemando negli ultimi tempi, le compagnie continuano a scommettere grosse cifre sul futuro della tecnologia basata su blockchain che si applicherà al settore gaming.

La società ha già finanziato queste compagnie, in particolare Alethea AI, un protocollo che permette agli utenti di creare NFT smart, e Chill Chat, una piattaforma di gaming basata sul metaverso di Solana.

Però, Griffin Gaming Partners ha anche investimenti diversi da quelli nel settore gaming, che operano in settori a cavallo tra il gaming vero e proprio e altre tecnologie.

Ecco perché la compagnia ha già investito in iniziative come Discord, la compagnia di messagistica che non ha a che fare direttamente con il gaming.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *