• bitcoinBitcoin$24,142.000.92%
  • ethereumEthereum$1,890.941.99%
  • ElrondElrond$66.18-1.41%

I 5 Migliori Exchange Crypto 2022

I 5 migliori exchange crypto 2022

Ci siamo chiesti, come molti di voi, quali possano essere i 5 migliori exchange crypto nel 2022. Abbiamo provato a dare una risposta affidandoci a coinmarketcap.com, uno dei portali di riferimento per trovare le informazioni sulle criptovalute. Coinmarketcap elenca oltre 300 exchange: impossibile provarli tutti!

Migliori Exchange Criptovalute

Ecco quali sono i primi 5, secondo la classifica elaborata dalla piattaforma che valuta gli scambi “in base a traffico, liquidità, volumi di trading e fiducia nella legittimità dei volumi di trading riportati”.

migliori scambi di criptovalute

Binance

Il più grande per volumi di scambi, il re degli exchange nei numeri è lui, non c’è dubbio: Binance. CZ, il CEO e fondatore, è un genio. Tra non molto dovrebbe diventare il primo imprenditore crypto a entrare nella top 10 degli uomini più ricchi del mondo. Quello di Binance è un successo basato sulle basse fee, sulle tante altcoin listate, sul token nativo BNB che consente di ottenere ulteriori sconti, sulla possibilità di guadagnare interessi e non solo tradare, sulla corsa di CZ ad acquistare licenze operative in tutto il mondo, non senza qualche difficoltà. Il miglior exchange crypto.

Pro e contro binance

Coinbase

Prima piattaforma di trading per criptovalute a essere quotata al Nasdaq, Coinbase ha commissioni di trading più alte della media. Gli utenti più esperti e con volumi di scambio maggiori possono però utilizzare Coinbase Pro che offre più funzioni (per esempio acquisti e vendite a limite) e fee più basse. Vanta oltre 70milioni di utenti e 255 miliardi di dollari in asset sulla piattaforma crypto.

pro e contro coinbase

FTX

FTX è un exchange davvero completo: non solo ha numerose funzionalità e possibilità di investire per il trader, ma ha anche un proprio token, ha commissioni bassissime che si abbassano ulteriormente usando FTT, consente di mettere a rendita le criptovalute. Ha anche una sezione dedicata agli NFT.

pro e contro FTX

Kraken

Kraken è uno degli exchange più “vecchi”, visto che opera dal 2011, il che la dice lunga sulla qualità percepita dagli utenti che ne apprezzano soprattutto la facilità d’uso. Molto utili anche le schede che guidano l’utente alla ricerca delle specifiche informazioni che sta cercando. Kraken consente lo staking. Big del settore, è ritenuto dai professionisti uno dei più affidabili. Assistenza 24 ore al giorno tutti i giorni con chat live. Kraken Pro per i più esperti.

pro e contro Kraken

KuCoin

Colpiscono di KuCoin l’inarrestabile ascesa, il numero enorme di criptovalute (anche recentissime) e di valute fiat supportate che lo hanno fatto balzare al quinto posto della classifica: “1 su 4 titolari di criptovaluta in tutto il mondo è con KuCoin”. A questo bisogna aggiungere delle fee davvero basse e la presenza del token nativo KCS che consente di abbassarle ulteriormente. Supportati lending e staking.

pro e contro KuCoin

Domande frequenti

 

Cos’è un exchange di criptovalute?

Gli exchange crypto sono delle piattaforme che consentono di vendere e comprare criptovalute. Per farlo, bisogna registrarsi ed effettuare un deposito. Ma quale exchange scegliere, visto che ce ne sono centinaia? Bisogna tenere in considerazione alcuni fattori, per esempio la sicurezza, che questi servizi devono garantire. Poi bisogna valutare le funzionalità che ognuno offre. Per esempio, non tutti permettono di fare trading con futures e derivati. Non tutti offrono lo stesso numero di criptovalute da scambiare: alcuni ne hanno poche decine, altri diverse centinaia, comprese quelle più recenti. Depositi, prelievi, negoziazioni: sono tutte operazioni che costano, quindi occorre considerare le commissioni richieste. Alcune piattaforme per criptovalute hanno un token nativo che, se utilizzato, consente di ridurre di molto queste fee. Ci sono poi gli exchange centralizzati, o CEX, e quelli decentralizzati, o DEX. Non è detto che bisogna utilizzare solo un exchange: possiamo iscriverci a due o più di questi, sfruttando i vantaggi di ognuno.

 

Cos’è MetaMask?

MetaMask è un wallet crittografico, cioè è un vero e proprio portafoglio digitale nel quale conserviamo le nostre criptovalute. È, in pratica, un’app per cellulare o anche un’estensione da usare su computer. Si tratta del wallet forse più utilizzato in assoluto, data la sua semplicità. Interagisce con la rete Ethereum e, oltre allo storing di criptovalute, permette anche lo scambio di token. MetaMask è un cosiddetto hot wallet che può integrarsi con un cold wallet come Ledger.

 

Quali sono state le tre più grandi truffe crypto?

OneCoin

La truffa più famosa e devastante nella storia delle criptovalute è quella relativa a OneCoin, una criptovaluta centralizzata che non ha mai utilizzato la blockchain e che non poteva neanche essere acquistata. Sono stati molto abili gli ideatori, Ruja Ignatova e Sebastian Greenwood, a irretire gli utenti di 175 Paesi (Italia compresa) e a promettere alti rendimenti. Quando le criticità di questo schema Ponzi vennero a galla, Ruja Ignatova sparì. Si stima che il maltolto ammonti a 4 miliardi di dollari.

BitConnect

Ecco un altro schema Ponzi ideato da Satish Kumbhani. Una società mai veramente esistita che prometteva un interesse composito giornaliero dell’1%, un’enormità. BitConnect venne lanciato nel 2016, meno di due anni dopo improvvisamente annunciò la chiusura. Il prezzo della valuta crollò da 500 a 1 dollaro, lasciando i poveri investitori con un pugno di mosche. In questo caso il danno stimato è di 2 miliardi di dollari.

Quadriga

Netflix sta girando un documentario sulla vicenda Quadriga, un caso davvero intricato. Gerald Cotten lanciò il progetto in Canada nel 2013. Quando nel 2018 gli investitori vollero ritirare i propri soldi a seguito del crollo di bitcoin, scoprirono che la società di fatto era una truffa. C’è di più: il fondatore morì a 30 anni per complicazioni legate al morbo di Crohn. I soldi che le persone dovevano ricevere si trovavano in un cold wallet di cui solo lui possedeva la chiave, ragion per cui alcuni pensarono che Cotten avesse inscenato la sua morte, chiedendo la riesumazione della salma.

 

Cos’è Bored Ape Yacht Club?

Bored Ape Yacht Club (BAYC) è probabilmente la collezione di NFT più famosa al mondo. È una raccolta di 10.000 elementi visivi che si distinguono per caratteristiche diverse come i vestiti o le espressioni facciali. Questa collezione, creata da Yuga Labs, ha saputo creare intorno a sé una comunità molto attiva che ha creduto nel progetto, non ha venduto i propri NFT anche quando il prezzo saliva. Ha aiutato molto anche il clamore mediatico e le tante celebrities che annunciavano di aver acquistato il loro Bored Ape, non ultima Madonna. Poi sono nate altre collezioni, Mutant Ape Yacht Club e Bored Ape Kennel Club, e infine il token ApeCoin, portando i possessori di una scimmia annoiata a guadagnare cifre incredibili.

 

Ti potrebbero interessare

Cosa Sono I Token Non Fungibili (NFT)?

Che Cos’è La DeFi?

Cos’è Il Burning Dei Token?

Cosa Sono I Fondi Indicizzati?

Che Cos’è La DAO?

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published.