• bitcoinBitcoin$64,900.00-0.22%
  • ethereumEthereum$3,514.95-1.25%
  • elrond-erd-2MultiversX$29.24-2.01%

I Creatori Di CryptoPunk Larva Labs Hanno Chiuso Un Accordo Con Hollywood

Larva Labs, i creatori dietro i progetti Meebits, Autoglyphs e il popolare NFT CryptoPunks, hanno firmato un accordo sulla proprietà intellettuale con United Talent Agency (UTA), un’agenzia di Hollywood.

UTA rappresenterà la proprietà intellettuale di Larva Labs e le sue creazioni per la licenza e pubblicazione in TV, film e videogame.

Lanciato nel 2017, il progetto CryptoPunks è tra i primi NFT che sono stati realizzati sulla blockchain di Ethereum. Grazie all’accordo, Larva Labs è di fatto diventata la prima compagnia “crossover” che ha visto la transizione dall’ambiente crypto e blockchain verso un più ampio riconoscimento pubblico.

Lesley Silverman, a capo del dipartimento Asset Digitali della UTA, ha dichiarato: “I would say that it is one of the first opportunities for an IP that fully originated in the crypto-world to enter a broader entertainment space, and they earned it. They really have hit the zeitgeist in a tremendous way”.

Larva Labs ha inoltre creato immagini generate da computer ora in forma di NFT della serie Meebits, che sono state lanciate a maggio. Si tratta di 20.000 modelli 3D dei personaggi realizzati per il metaverso e i giochi NFT.

Il progetto Autoglyphs invece è stato lanciato nel 2019 si tratta di una collezione di 512 opere di arte generativa minati come NFT. Vengono generati ogni volta che un utente dona 0.2 ETH all’associazione 350.org, che Larva Labs ha scelto di finanziare per la lotta contro il cambiamento climatico.

Il progetto CryptoPunks, d’altra parte, ha ottenuto successo quest’anno, cavalcando l’onda dell’interesse per i token non fungibili registrando il record di vendite di 2,5 miliardi di dollari in vendite già nei primi sei mesi. Solo CryptoPunks ha totalizzato circa 1,18 miliardi di dollari dal lancio nel 2017, ma solo nella scorsa settimana ha totalizzato vendite per 304,8 milioni.

Tra i nomi di spicco che hanno acquistato elementi della collezione di punk ci sono la compagnia di pagamenti Visa, il rapper Jay-z e il musicista Steve Aoki.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *