• bitcoinBitcoin$16,980.220.06%
  • ethereumEthereum$1,252.61-0.44%
  • elrond-erd-2MultiversX (Elrond)$45.234.78%

Italia Tra I Paesi Fiscalmente Più Severi Con le Crypto

fisco italiano e criptovalute

Lo studio legale Sape Cons Ltd ha redatto una sorta di classifica dei Paesi fiscalmente più favorevoli alle criptovalute. Ai primi posti El Salvador e Bielorussia che prevedono una tassazione, rispettivamente, del 10 e dell’1 per cento. Italia, Francia e Finlandia tra gli ultimi classificati.

In Finlandia la tassazione arriva al 34%, in Francia al 45% per gli utenti business e al 30% per gli altri.

Sape Cons Ltd è uno studio con sede a Londra ed è formato da due avvocati italiani esperti di criptovalute, Oreste Maria Petrillo e Fabio Santoro.

In Italia proprio ieri è approdato in Senato un disegno di legge per regolamentare le criptovalute. Per quanto riguarda l’Italia, Petrillo fa notare:

Pochi sanno che in Italia, diverse pronunce dell’Agenzia delle Entrate e varie sentenze di giurisdizionali hanno sottoposto i ricavi da moneta virtuale alle regole fiscali contenute nel Testo Unico delle Imposte sui Redditi (il TUIR) e nel Decreto sull’istituzione e disciplina dell’IVA. Quindi le plusvalenze vengono tassate separatamente, mentre per Ires, Irap e Irpef vengono applicati gli scaglioni previsti per legge”.

Santoro aggiunge:

In particolare, sono assoggettati all’Imposta sul reddito delle persone fisiche i ricavi realizzati sulla vendita di valuta estera rivenienti da depositi e conti correnti a condizione che, nel periodo d’imposta in cui la vendita avviene, il saldo di tali conti ecceda di 51.645,69 euro per sette giorni lavorativi consecutivi”.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *