• bitcoinBitcoin$64,964.000.55%
  • ethereumEthereum$3,535.143.45%
  • elrond-erd-2MultiversX$29.544.49%

La Berkeley Metterà All’Asta Due Invenzioni Vincitrici del Nobel Come NFT

L’Università della California, Berkeley, ha confermato sul sito ufficiale che metterà all’asta due invenzioni vincitrici del premio Nobel in forma di NFT.

Gli NFT includeranno le formule interne e le corrispondenze a proposito delle ricerche condotte in due innovativi progressi biomedici.

Il primo NFT ha il nome di “The Fourth Pillar” ed è stato coniato dalla Fondazione. Sarà messo all’asta il prossimo 2 giugno e l’evento avrà una durata di 24 ore.

Il NFT comprende le scoperte legate all’immunoterapia per la lotta contro il cancro, che sono state fatte durante le indagini di Jim Allison dell’Università di Berkeley. La scoperta ha meritato il Premio Nobel per la Fisiologia o la Medicina nel 2018. Il nome è stato ispirato al fatto che l’immunoterapia è diventata il “quarto pilastro” nella terapia contro il cancro, dopo chirurgia, radioterapie e chemioterapia.

Il secondo NFT non è stato ancora coniato, ma è stato confermato che sarà emesso in onore di Jennifer Doudna che ha vinto il Premio Nobel per la Chimica. Questa ricerca è stata condotta sull’editing genetico CRISPR-Cas9. Il brevetto per la ricerca continuerà a rimanere di proprietà dell’Università.

I proventi dell’asta saranno devoluti per finanziare progetti di ricerca ed educazione, di questi una percentuale sarà destinata all’hub della Berkeley che si occupa di innovazioni sulla blockchain insieme a un gruppo di studenti noti come “Blockchain at Berkeley“.

Rich Lyons, a capo dell’ufficio per l’innovazione e l’imprenditoria dell’Università, ha detto che l’iniziativa è di per sé “magnificent” e che è consapevole del fatto che le persone riconoscono il valore della scienza. Ha detto inoltre che anche se l’Università non aveva in mente di condurre questo genere di esperimento, riconosce il valore della raccolta fondi da destinare ai progetti di ricerca della Berkeley.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *