• bitcoinBitcoin$63,760.00-1.66%
  • ethereumEthereum$3,485.13-0.82%
  • elrond-erd-2MultiversX$28.34-3.08%

Marathon Minerà Solo Transazioni Bitcoin “Fully Compliant”

Marathon Minerà Solo Transazioni Bitcoin "Fully Compliant" - cryptorobin.it

Marathon Digital Holdings, un’importante azienda di mining con sede negli USA, ha annunciato il rilascio della prima mining pool di Bitcoin del Nord America, che sarà “fully compliant with US regulations“.

L’annuncio è arrivato ieri e fa riferimento al fatto che la pool segue le linee guida statunitensi contro il riciclaggio secondo quanto stabilito dall’Office of Foreign Asset Control (OFAC). Marathon farà in modo che le transazioni processate attraverso la propria pool seguano gli standard obbligatori. Questi prevedono l’uso della tecnologia su licenza esclusiva di DMG Blockchain in modo che il filtro sia davvero efficace.

L’azienda inizierà a deviare il 100% dell’attuale hash power alla nuova pool a partire dal 16 di maggio. La nuova pool accetterà anche hash power proveniente da pool da molti altri miner con base in USA a paritre dal primo giugno.

Entro il prossimo anno, la compagnia prevede di sviluppare 103.120 miner per dirigere 10,37 exahashes al secondo alla mining pool. Questo valore rappresenta circa il 6,4% di tutte le combined hash rate del network di Bitcoin.

Dato che Marathon non opererà transazioni effettuate da individui che compaiono nella US Department of Treasury’s Specially Designated Nationals and Blocked Persons List, dal punto di vista dell’azienda, le operazioni saranno perfettamente a norma.

Il CEO e presidente di Marathon, Merrick Okamoto, ha detto che, mentre l’interesse istituzionale verso il Bitcoin cresce, l’assenza di regolamentazione sta allontanando le imprese dal partecipare al mining di Bitcoin:

While institutional interest in Bitcoin is accelerating, many large funds and corporations have expressed concerns over purchasing Bitcoin that may have been tainted by nefarious actors. While we appreciate some miners’ appetite for processing transactions indiscriminately, it is our belief that as a publicly listed company based in the United States, and as one focused on enabling more institutional adoption of Bitcoin, it is our responsibility to follow U.S. regulations“.
ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *