• bitcoinBitcoin$29,725.001.16%
  • ethereumEthereum$1,978.24-0.37%
  • ElrondElrond$88.03-2.90%

Meta Pronto A Lanciare Il Marketplace Di NFT, Attenzione!

Meta - cryptorobin.it

Presto Facebook e Instagram potranno permettere ai propri clienti di usare NFT come foto del profilo, e Meta sembra pronta a realizzare un proprio marketplace per la compravendita e la creazione dei token non fungibili.

Questo potrebbe catapultare il nascente settore verso un’adozione di massa, ma potrebbe anche significare un enorme rischio visto che la società centralizzata potrebbe così accaparrarsi nuovo potere e cercare di ripulire la propria identità lanciando prodotti molto popolari.

Ora che i giganti del settore tecnologico hanno accettato la sfida del nuovo settore che promette di fruttare soldi a palate, il Financial Times ha riportato la notizia che Meta, ex Facebook, sta valutando la possibilità di realizzare un proprio marketplace di NFT marketplace e sta lavorando a un proprio brevetto per consentire agli utenti di realizzare e vendere i token.

L’interesse della compagnia in questo senso non è una novità. L’anno scorso il CEO di Instagram Adam Mosseri aveva dichiarato che la compagnia stava “actively exploring NFTs and how we can make them more accessible to a wider audience”.

Di fatto, Facebook sta affrontando le accuse su vari fronti da parte della comunità globale che ha spesso evidenziato la tendenza dell’azienda di mettere il profitto davanti alla sicurezza delle persone, dei dati personali e anche la stabilità psicologica, specie per le generazioni più giovani.

Gli scandali hanno portato la compagnia a perdere popolarità nel corso degli anni, ma gli utenti potrebbero essere sensibili a questa novità tornando indietro alla piattaforma richiamati dalla nuova iniziativa di così grande popolarità.

Questo nuovi sforzi di Meta sono ritenuti quindi il maggiore sforzo di far entrare gli NFT in ambito mainstream. Ma a quale prezzo?

C’è da chiedersi, dunque, se sia Meta a supportare gli NFT o viceversa gli NFT a offrire una nuova chance di rebranding per la compagnia.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published.