• bitcoinBitcoin$56,775.00-0.63%
  • ethereumEthereum$4,528.48-3.99%
  • ElrondElrond$365.12-1.87%

Oltre 30 Miliardi Di Dollari Gestiti Sulla Blockchain Di Bitcoin In Un Solo Giorno

Il totale del valore di regolamento sul network di Bitcoin è aumentato di recente toccando un nuovo massimo storico in una sola giornata, la scorsa settimana.

Il valore di regolamento giornaliero per Bitcoin ha toccato il massimo storico il 6 ottobre, con transazioni per 31 miliardi di dollari regolate on-chain usando il network di Bitcoin.

Il record al rialzo segna un incremento del volume di regolamento giornaliero sul network di circa 40 volte dall’inizio del 2020.

Stando ai dati forniti da Coin Metrics, il volume del settlement giornaliero da allora ha iniziato a diminuire leggermente, il valore del network settling per Bitcoin ammontava a un valore di 11,6 miliardi di dollari il 10 ottobre.

L’analista delle dinamiche on-chain Willy Woo ha commentato l’aumento delle attività e del settlement value durante il fine settimana, e ha twittato che il volume di denaro movimentato sulla blockchain di Bitcoin attualmente supera quello dei principali network di pagamento negli Stati Uniti, cioè Visa e MasterCard.

“[The Bitcoin network is] presently doing ~$190k per second. Compare this to $130k per second by Visa for US customers and $55k per second for Mastercard”

Secondo Bitinfocharts, il valore medio delle transazioni eseguite sul network di Bitcoin è inoltre leggermente aumentato nel corso degli ultimi tre mesi, toccando quota 732.000$, con un aumento del 273% dall’inizio di luglio.

La testata online cinese Wu Blockchain ha osservato un aumento nel numero di transazioni valutate oltre la soglia dei 10 milioni di dollari.

Il volume giornaliero delle transazioni in Ethereum si aggira al momento intorno a 5,3 miliardi di dollari, secondo i dati di Coin Metrics. Ethereum ha per poco tempo superato Bitcoin per quanto riguarda il volume del settlement all’inizio di settembre, ma presto Bitcoin ha riconquistato il proprio predominio poche settimane dopo.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *