• bitcoinBitcoin$68,724.00-0.65%
  • ethereumEthereum$3,837.882.37%
  • elrond-erd-2MultiversX$39.09-0.91%

Perché Un CryptoPunk È Stato Venduto Per 530 Milioni Di Dollari?

Ieri la comunità crypto di Twitter si è accalorata quando un utente ha comprato un NFT della collezione Cryptopunk per 500 milioni di dollari, una delle cifre più alte mai raggiunte non solo nella storia degli NFT ma dell’arte in generale.

Va detto che molti analisti blockchain hanno presto segnalato che la vendita potrebbe essere solo una complessa strategia commerciale.

Un bot di Twitter che tiene traccia delle vendite dei pezzi della collezione CryptoPunks ha riconosciuto la transazione la prima volta poco prima delle 20.00, al prezzo di 124.457,07 ETH, circa 530 milioni di dollari.

Il prezzo dei CryptoPunks parte da un minimo di 100 ETH. Il punk che è stato venduto, il #9998, non ha le caratteristiche che solitamente ricercano i collezionisti, dettaglio che ha portato alcuni a credere che in realtà si tratta di un errore immutabile e irreversibile della blockchain. In gergo si parla di “fat finger”.

L’acquisto è stato effettuato mediante un contratto flash loan, richiesto da un indirizzo collegato a un profilo wallet chiamato Nansen, utente attivo della DeFi, collezionista di NFT e sviluppatore di smart contract.

Banterlytics, uno dei collaboratori dello strumento di analisi on-chain OurNetwork, ha dichiarato a CoinDesk che la transazione sembra essere stata solo un gioco: “for the bantz”.

La transazione è costata 0,19 ETH, circa 800$, e l’indirizzo ha incluso un messaggio nei metadati della transazione, dicendo “looks rare”.

Qualcosa di simile era avvenuto a febbraio per acquistare un NFT HashMask per 139.000 ETH, di fatto la maggiore vendita per un NFT, seppure solo in teoria.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *