• bitcoinBitcoin$66,555.000.49%
  • ethereumEthereum$3,578.670.64%
  • elrond-erd-2MultiversX$33.200.78%

Polizia Postale USA Ripensa A Come Indagare Sulle Criptovalute

La U.S. Postal Inspection Service (USPIS), il dipartimento della polizia postale USA (USPS), sta ripensando a come gestire le indagini relative alle criptovalute.

Secondo uno studio interno pubblicato giovedì, l’agenzia ha dichiarato che il dipartimento che si occupa di indagare le questioni legate alle criptovalute ha bisogno di essere migliorato.

Il report è stato condotto da Mary Lloyd, l’esperto di tecnologia e sicurezza informatica dell’agenzia. Ha evidenziato una “lack of standardized [cryptocurrency] training” per gli ispettori postali e scarsa comunicazione tra questi e il Cryptocurrency Fund Program, un organismo creato nel 2017 per essere usato come custodian del wallet di criptovalute creato per il servizio postale e per la supervisione sulle operazioni.

Inoltre, il software di contabilità usato da USPIS per tracciare i trasferimenti di criptovalute durante le indagini ha “data integrity issues” comprese transazioni duplicate, derivate da registri poco accurati.

Gli ispettori postali investigano sui crimini che coinvolgono il servizio postale USA, spesso lavorando con altre organizzazioni come FBI e il Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN), per incastrare i criminali che usano il servizio postale per trasportare droga o altre sostanze illegali.

Dato l’anonimato che caratterizza le criptovalute, le transazioni si svolgono per lo più attraverso i negozi online sul dark web, l’USPIS e le altre agenzie investigative hanno sviluppato procedure per operare sotto copertura, alcuni metodi hanno più successo di altri.

Il report di Lloyd evidenzia che l’USPIS dovrebbe sviluppare un “comprehensive cryptocurrency training program” per i suoi investigatori, sviluppare delle procedure per la gestione del wallet nazionale, adeguare il sistema di contabilità e migliorare la comunicazione tra i dipartimenti e il Cryptocurrency Fund Program.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *