• bitcoinBitcoin$68,742.00-0.59%
  • ethereumEthereum$3,842.822.57%
  • elrond-erd-2MultiversX$39.07-0.86%

Polygon ($MATIC) – Un toccasana per Ethereum

Logo Polygon - Cryptorobin.it

In questo articolo parliamo di Polygon, simbolo MATIC, che risolve i punti deboli associati alle blockchain come ad esempio le tariffe elevate e le basse velocità, il tutto senza però sacrificare la sicurezza.

La Storia di Polygon

Ecco una breve storia incentrata su Polygon. Nel 2017 la squadra di sviluppo, il core team che potete vedere sulla pagina web del progetto, lanciò quella che venne chiamata Matic Network. In seguito il nome venne cambiato in Polygon.

Tra i membri del team di sviluppo e i fondatori del progetto troviamo tutti elementi di spicco dalle grandi doti informatiche e di progettazione. Alcuni nomi sicuramente li conoscerete, alcuni sono davvero difficili da pronunciare, ma di certo sono persone che hanno partecipato a numerosi progetti di rilievo diventando dei pilastri nel settore crittografico.

Tra l’altro la loro vision è veramente interessante. Hanno detto: “Immaginiamo un mondo aperto senza confini, un mondo in cui persone e macchine collaborano e si scambiano valore a livello globale e libero, senza gatekeeper o intermediari. Un mondo in cui le comunità prosperano non vincolate da confini artificiali e regole arcaiche”.

Che cos’è Polygon

Polygon è un protocollo e un framework per la creazione e la connessione di reti blockchain compatibili con Ethereum. È anche un’aggregazione di soluzioni scalabili su Ethereum a supporto di un ecosistema multi-catena. Vediamo ora però che cos’è Polygon senza utilizzare termini è troppo complessi con una spiegazione più semplice.

Polygon è nato per sopperire ai noti problemi di Ethereum in termini di scalabilità, quindi velocità, infatti lo rende praticamente istantaneo, e oltretutto con zero fee, che rappresenta l’altro problema di Ethereum.

Ma Polygon ha un’altra qualità intrinseca, ovvero permette alla blockchain di Ethereum di comunicare con altre blockchain. Praticamente Polygon combina il meglio di Ethereum e blockchain in un sistema multi-catena completo. In questo modo risolve un po’ tutti i punti deboli che sono associati a Ethereum questo sistema è molto simile, peraltro, a Polkadot, Cosmos, Ada, Avalanche, eccetera.

Però, secondo il team di Polygon, è in grado di avere tre vantaggi principali. I tre vantaggi sono che:

  • È Intrinsecamente più sicuro
  • È in grado di beneficiare di tutti gli effetti della rete Ethereum
  • È più aperto e potente

Non è, come è stato definito, un concorrente di Ethereum perché in pratica lo migliora. Quindi non è un competitor ma è qualcosa di parallelo.

Come funziona Polygon - cryptorobin.it

Tokenomics

Per quanto riguarda la tokenomic del token MATIC di Polygon, la valuta oggi è al sedicesimo posto per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato. Sul sito coinmarketcap.com potete trovare anche i dati sul totale distribuito.

Sul sito di MATIC, tra l’altro ci sono delle statistiche in tempo reale proprio sul prezzo, la market cap, il numero delle transazioni, il numero dei portafogli che sono aperti e sui validatori della rete.

MATIC utilizza, come molte blockchain negli ultimi anni, un algoritmo di convalida proof of stake quindi una prova di deposito con delle regole che potete trovare spiegate qui.

La tendenza più diffusa nelle blockchain ultimamente è utilizzare quasi sempre la proof of stake, perché contribuisce a dare stabilità alla moneta e ad aumentarne il valore.

Il token MATIC serve per partecipare allo stacking come validatore o delegato ma anche per pagare le varie fee che ci sono sulla blockchain.

Roadmap

Per quanto riguarda invece la roadmap e tutti gli aggiornamenti che sono stati fatti nel corso degli anni oltre ai documenti ufficiali vi rimandiamo naturalmente al sito, dove li potete consultare.

Qui abbiamo il Polygon lightpaper con tutte le spiegazioni del caso sul funzionamento della blockchain sulle caratteristiche. Tutto è veramente spiegato bene e ci sono anche i vari documenti disponibili per gli sviluppatori.

Le partnership di Polygon

Per quanto riguarda le partnership, la popolarità e il successo sono in gran parte dovuti proprio al fatto che MATIC e la rete Polygon vengono usati soprattutto in ambito DeFi, quindi per gli scambi e per lo stacking di crypto sugli exchange decentralizzati.

Grazie a MATIC si risparmiano per esempio le fee di Ethereum.

Ci sono anche tante partnership in ambito gaming o NFT. Come per esempio questo progetto Aavegotchi dove si comprano degli NFT digitali che possono essere tenuti oppure venduti.

Ci sono progetti legati al mondo del casinò gaming, agli sport e quindi al betting. Insomma sono veramente tantissimi, ma non avevamo dubbi perché MATIC si è rivelato fin da subito un progetto veramente interessante.

Conclusioni

Siamo arrivati alle nostre conclusioni per fare un po’ il punto su Polygon. Abbiamo visto che è sicuramente una blockchain molto interessante perché si appoggia alla rete di Ethereum, la rende più scalabile quindi più veloce, ma la rende anche interoperabile quindi con la possibilità di collegarsi alle altre blockchain mantenendo inalterato il livello di sicurezza.

Abbiamo visto un progetto che negli anni si è evoluto al di là del cambio di nome. Insomma sono state tante le partnership e l’adozione del token MATIC è in continua crescita.

Noi non possiamo che dare quindi un giudizio assolutamente positivo sul progetto. Tra l’altro è un altro progetto che si collega all’ambito DeFi, della finanza decentralizzata, che è molto di moda in questo periodo e che sta andando molto bene.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *