• bitcoinBitcoin$56,895.000.12%
  • ethereumEthereum$4,530.98-4.06%
  • ElrondElrond$363.39-2.53%

Sviluppatori di Ethereum Hanno Calcolato Come Affrontare la “Difficulty Bomb”

Il network di Ethereum ha una bomba che, se lasciata incustodita, potrebbe farlo rallentare parecchio la prossima estate. Venerdì scorso gli sviluppatori hanno trovato l’accordo su come occuparsene.

La “difficulty bomb” rappresenta un vecchio pezzo di codice che potrebbe rallentare il mining Ethereum e renderlo meno vantaggioso perché rallenterebbe la produzione di ciascun blocco. La bomba è stata progettata nel 2015 con l’obiettivo di motivare gli sviluppatori a occuparsi di Ethereum 2.0.

Adesso minare un blocco su Ethereum richiede circa 13 secondi, in media. Se la bomba non verrà disinnescata il valore potrebbe raggiungere i 20 secondi per la validazione di un solo blocco.

Lo sviluppatore principale di Ethereum James Hancock ha dichiarato: “The bomb’s always there, and we defuse it by turning the blocktime back just for the bomb“. Questa proposta potrebbe ritardare la bomba per altri 9.700.000 blocchi.

Gli sviluppatori di Ethereum sono dell’opinione che sia possibile la comunicazione tra Ethereum 1.0 ed Ethereum 2.0.

Tim Beiko, un altro sviluppatore principale di Ethereum ha dichiarato: “If the merge is ready by December, we won’t need to do anything about the bomb because we will move away from mining entirely“.

Finora la bomba è stata ritardata tre volte: a ottobre del 2017, febbraio 2019 e gennaio 2020.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *