• bitcoinBitcoin$24,117.000.91%
  • ethereumEthereum$1,886.161.74%
  • ElrondElrond$66.11-1.57%

Terra 2.0, C’è Da Fidarsi?

Terra 2.0 può funzionare?

Terra 2.0, Come ci siamo arrivati?

Terra rappresenta il CROLLO PIÙ GRANDE nella recente storia delle criptovalute. Molte persone hanno investito i loro risparmi in $LUNA e $UST insieme alla loro fiducia nelle parole di Do Kwon solo per vederla crollare nel giro di poche ore.

Questo evento ha scompaginato l’intero mercato delle criptovalute, ma soprattutto ha infranto la fiducia delle persone nell’universo delle criptovalute, causando una tendenza al ribasso prolungata che ha coinvolto anche quelle maggiori.

È verosimile uno scenario in cui un ecosistema che ha causato enormi perdite possa ricominciare da zero come se nulla fosse mai accaduto?

In altre parole, può un progetto come questo che è passato da 60 miliardi di capitalizzazione di mercato a 0 risorgere come una fenice dalle sue ceneri? C’È UNA POSSIBILITÀ PER Terra 2.0?”

Cerchiamo di capire cosa accadrà.

 

La struttura 2.0 di Terra

Per quanto riguarda la tecnologia, Terra 2.0 ha la stessa architettura di Terra ma non è stata realizzata una hard fork bensì una nuova blockchain che inizia dal blocco 0: quella vecchia si chiamerà Terra Classic e nessuna delle informazioni lì presenti passerà alla nuova blockchain.

Questo è esattamente il motivo per cui tutte le app decentralizzate dell’ecosistema Terra dovranno essere lanciate anche sulla nuova blockchain poiché questo processo non può essere automatizzato.

Do Kwon non ha voluto mollare con Terra per “preservare questo straordinario ecosistema e creare quanti più utenti e costruttori possibile“.

Per quanto riguarda la cronologia, il 25 maggio il piano di recupero è passato con il 65% di voti favorevoli. Il 28 maggio la nuova rete ha creato la sua prima blockchain, quindi i progetti ancora fedeli all’ecosistema dovrebbero iniziare la loro migrazione.

 

La nuova architettura economica

Poiché la struttura di LUNA e UST è stata la causa principale di questo crollo, ci si aspettava che una di loro venisse sacrificata nella nuova infrastruttura.

Poiché UST è una stablecoin e non ci si può investire, solo Luna è sopravvissuta, insieme al nuovo modello tokenomics.

Abbiamo un pool di comunità con oltre il 30% della fornitura totale e il 70% che viene distribuito ai titolari di LUNA e UST, in base a quando hanno investito, prima o dopo l’attacco. Per ridurre al minimo la pressione di vendita iniziale, il primo airdrop è stato del 30% mentre il 70% sarà maturato nei prossimi 2 anni.

L’importante è che i wallet appartenenti a Terraform Labs, Luna Foundation Guard e al vecchio pool della community siano stati esclusi da questo airdrop per supportare l’affermazione del team secondo cui la community guiderà e manterrà la nuova catena.

 

Conclusioni

Probabilmente l’unico modo in cui Terra 2.0 può recuperare una frazione della fiducia perduta in modo che possa crescere organicamente quando si tratta di migrare progetti e TVL è separarsi completamente da Do Kwon (che deve difendersi da varie accuse, tra cui quella di frode) e Terraform Labs.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published.