• bitcoinBitcoin$56,557.00-0.84%
  • ethereumEthereum$4,519.34-4.65%
  • ElrondElrond$365.74-1.75%

Twitter Non Investirà In Crypto E I Prezzi Ne Risentono

Twitter - cryptorobin.it

Bitcoin, Ether e altre altcoin importanti stanno affrontando un’importante pressione verso la vendita dopo le dichiarazioni di Ned Segal, direttore finanziario di Twitter, in cui affermava che investire in asset digitali come Bitcoin in questo momento non ha senso.

Queste dichiarazioni hanno provocato una caduta dei prezzi di Bitcoin del 4,3%, che sono scesi a 60.800$, mentre Ether ha patito una perdita del 5,3%, portandosi a quota 4.320$, in questo momento.

Altre tra le principali altcoin della DeFi come Litecoin, Binance Coin o Polkadot hanno registrato perdite più importanti.

Segal ha giustificato le proprie dichiarazioni sulla volatilità dei prezzi e la mancanza di un insieme di regole contabili per questo genere di attivo, cosa che non permette all’impresa di valutare questi asset come una forma per la diversificazione dei propri investimenti.

Questo fatto, insieme all’aumento dell’indice del dollaro e alla controversa norma sulla rendicontazione delle entrate in criptovalute recentemente approvata dal Congresso USA con la legge sulle infrastrutture, ha fatto sì che i trader abbiano iniziato a vendere.

L’indice del dollaro riassume il valore del dollaro nel cambio con le principali valute fiduciarie e ha raggiunto un nuovo massimo nell’arco di 16 mesi, per via dei timori legati alla possibilità che la Federal Reserve possa scegliere di alzare il tasso di interesse per contenere l’inflazione.

Un aumento dei tassi di interesse comporterebbe un aumento del valore del dollaro e per questo una diminuzione del prezzo di capitali come l’oro o lo stesso Bitcoin.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *