• bitcoinBitcoin$61,903.002.95%
  • ethereumEthereum$3,406.113.30%
  • elrond-erd-2MultiversX$29.955.98%

Un Raro NFT CryptoPunk È Stato Messo In Vendita Per $90,5 Milioni

Qualcuno ha appena messo in vendita un raro NFT CryptoPunk per 90,5 milioni di dollari che, se dovesse andare in porto, rappresenterebbe la maggiore vendita di sempre della collezione.

L’offerta riguarda CryptoPunk 3100, secondo i creatori della collezione Larva Labs. Il Punk è un alieno, uno di nove, con una fascia in testa. In precedenza questo token era stato venduto per 7,6 milioni di dollari.

Tra le prime collezioni NFT, CryptoPunks è composta da 10.000 volti pixellati. Include umani, zombie e alieni. Gli NFT sono token digitali unici che possono rappresentare immagini e contenuti audio o video.

CryptoPunks rappresenta una tra le più costose collezioni NFT. A luglio sono stati venduto 1.395 per un totale di 135 milioni di dollari, pagati in Ether, secondo i dati raccolti dal tracker di NFT CryptoSlam. La media di vendita è di circa 100.000$ l’uno, molto al di sopra della media di altri progetti simili.

Una scimmia era stata venduta per 5,4 milioni di dollari e un altro soggetto simile per 3,7 milioni di dollari all’imprenditore Gary Vaynerchuk.

Altre tre vendite milionarie sono state quelle dei soggetti che raffigurano zombie, con cifre comprese tra 1 e 2 milioni di dollari.

Ieri un investitore anonimo ha acquistato 88 CryptoPunks con un solo acquisto da 5,5 milioni di dollari.

Quello che è interessante è che è stato usato MiningDAO, che funziona in modo simile al protocollo di comunicazione di Flashbots per acquistare i Punks. Questo servizio consente di mettere in comunicazione gli investitori con un miner e includere direttamente la transazione in un blocco senza dover passare prima dal network.

In questo modo si evita che i venditori possano alzare il prezzo prima che si concluda la vendita. Gli investitori hanno dato al miner una mancia di 5 ETH per un valore di circa 12.000$, per l’aiuto.

Quindi, l’investitore ha creato un account su Twitter e ha firmato una transazione per provare di essere i possessore dell’indirizzo di Ethereum che ha completato l’acquisto dei Punks.

Ha scritto soltanto: “Few”.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *