• bitcoinBitcoin$64,921.00-2.33%
  • ethereumEthereum$3,187.16-1.25%
  • elrond-erd-2MultiversX$42.65-4.40%

Ethereum Batte Bitcoin Come Bene Rifugio

Ethereum - cryptorobin-.it

I ricercatori universitari australiani non sembrano d’accordo con l’idea che Bitcoin sia il miglior network come riserva di valore, mentre Ethereum pare avere le carte in regola per diventare “the world’s first deflationary currency”.

I risultati di una ricerca pubblicata da quattro autori australiani, descrivono Ether in grado di rappresentare una migliore riserva di valore grazie all’aggiornamento EIP-1559. La ricerca è stata firmata da Ester Félez-Viñas della Technology University di Sydney, Sean Foley della Macquarie University, Jonathan Karlsen della University of Western Australia e Jiri Svec dell’Università di Sydney.

L’aggiornamento EIP-1559 dello scorso augusto ha permesso al network di bruciare una parte delle fee sulle transazioni e ora sono oltre 1 milione gli ETH bruciati dalla porzione di circolante di 118.583.580 token.

Il report sostiene che le fee sulle transazioni sull’oltre 50% dei 12.000 nuovi Ethereum minati ogni giorno, sono bruciati come risultato dell’aggiornamento EIP-1559. Si ritiene che il numero sia destinato a crescere vista la crescente domanda di ETH giustificata dall’interesse verso dApp e finanza decentralizzata.

I ricercatori hanno sottolineato che Ethereum è a un livello meno inflazionistico rispetto a Bitcoin:

“Annualizing the rate of Ethereum creation since EIP-1559, the expected increase in the total Ethereum supply is only 0.98%, being less than half the 1.99% increase in Bitcoin supply which is almost certain in the same period”.

La conclusione a cui sono arrivati i ricercatori è che Ether offre migliori “inflationary hedging properties than Bitcoin, and Ether may therefore offer a superior long-term value storage than Bitcoin”.

L’interesse verso Bitcoin e il suo livello massimo di 21 milioni di token, oltre al potenziale che gli è stato riconosciuto di argine contro l’inflazione, è cresciuto costantemente. Ma le scoperte dei ricercatori mostrano che potrebbe essere spiazzato da Ethereum.

Ether adesso gode dell’appellativo di “ultra sound money” da parte dei sostenitori come risposta ai fan di BTC che lo definiscono “hard money” e “sound money”.

Ma chi già sostiene Bitcoin, come Michael Saylor, ritiene che sia più sicuro per quanto riguarda l’hash rate e più affidabile visto che la sua fornitura non è destinata a mutare così come il suo protocollo.

Invece Ethereum ha sempre registrato mutamenti riguardo il metodo di emissione.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *