• bitcoinBitcoin$19,802.39-1.48%
  • ethereumEthereum$1,320.77-2.26%
  • elrond-erd-2Elrond$54.700.96%

Shiba Inu ($SHIBA) – La Meme Coin che è diventata inarrestabile

Shiba Inu - cryptorobn.it

In questo articolo parliamo di Shiba Inu (ma per tutti è Shiba), token SHIB, una memecoin molto simile a Dogecoin.

Storia di Shiba Inu

Shiba è un meme-token nato ad agosto 2020 dal suo anonimo creatore Ryoshi. In sostanza non si sa chi ci sia dietro al progetto, così come si sa pochissimo dei membri dello SHIBARMY, la community che ruota intorno a Shiba.

Shiba Inu Token è un token ERC 20, che è stato pre-minato e metà dell’importo totale è stato, in principio, inviata a Vitalik Buterin, leader di Ethereum, che poi ha bruciato la sua parte.

Il progetto Shiba Inu

Una memecoin è una sorta di crypto celebrativa che sfrutta la viralità del nome per fare community e creare proseliti. A differenza di molte memecoin (spesso chiamate anche Shitcoin) Shiba ha, tra l’altro, deciso di essere un token ERC20, e quindi legato all’ecosistema di Ethereum.

Una scelta in controtendenza visto che le memecoin spesso affollano la Binance Smart Chain che ha costi di transazione molto più bassi.

Architettura del progetto

Dal punti di vista tecnico Shiba ha una blockchain del tutto simile a Ethereum.  Al momento utilizza quindi la Proof of Work anche se non è possibile fare mining. I token vengono infatti pre-minati.

L’ecosistema di Shiba Token si è dotato di un AMM, un parolone che in realtà è l’acronimo di Market Maker automatizzato, ovvero un DEX simile a Uniswap e Pancake Swap. Gli utili di questo DEX automatizzato vanno ovviamente ad apprezzare il valore del token.

ShibaSwap era stato molto criticato e di fatto bisognerà vedere quanti fondi porterà in definitiva, ma è comunque un segnale che il progetto prosegue.

Tokenomics

SHIB è il token principale, anche se nell’universo Shiba adesso gravitano altri due token BONE e LEASH. È stato realizzato in volumi altissimi – siamo nell’ordine dei milioni di miliardi – ed è stato il primo ad avere circolazione dal progetto.

Per ciascuna delle tre principali criptovalute che possiamo mettere in staking, riceveremo in portafoglio dei placeholder, che saranno poi riconvertiti una volta che usciremo dalle operazioni di staking.

Le partnership

Rescue ME un progetto in collaborazione con Amazon per donare una percentuale dei propri acquisti alla Shiba Inu Rescue Association che aiuta i cani in difficoltà.

Shiba Inu Incubator è invece un progetto dedicato agli artisti emergenti per la creazione di progetti NFT con tanto di market dove si possono acquistare.

Conclusioni

Difficile dare un giudizio su una memecoin, ovvero una criptovaluta celebrativa che non ha nessuna utilità reale.

Sarebbe però sbagliato bocciarla a prescindere vista l’enorme presa mediatica e la capacità di attirare investitori su un progetto apparentemente inutile.

Shiba è lo stato dell’arte delle memecoin che insieme a Dogecoin rappresentano questa nicchia che ha un suo seguito. Sono inoltre le Ferrari delle memecoin e si differenziano dalle Shitcoin che oltre a non fare nulla sono destinate a scomparire.

Shiba ha invece dimostrato di saper creare dal nulla non solo un exchange decentralizzato ma anche fondazioni che aiutano il sociale, incubatori, marketplace per la vendita di NFT e molto altro.

E quindi vi lancio una provocazione, in fondo anche il Bitcoin è una cripto superata e che in pratica  non serve a nulla, ma è ormai un simbolo.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published.