• bitcoinBitcoin$29,725.001.16%
  • ethereumEthereum$1,978.24-0.37%
  • ElrondElrond$88.03-2.90%

zkSync Su Ether Pronta Alla Testnet

zkSync - cryptorobin.it

Gli sviluppatori di Matter Labs che seguono il progetto zkSync, una soluzione di layer-2 per offrire scalabilità su Ethereum di tipo Zero-Knowledge, hanno sviluppato il progetto sulla testnet. Con un comunicato hanno fatto sapere che il primo protocollo di Rollup ZK compatibile con la Ethereum Virtual Machine è entrato nella seconda fase di sviluppo.

zkSync 2.0 premetterà agli sviluppatori di costruire e sviluppare applicazioni decentralizzate con basse commissioni, in ambiente ad alta scalabilità di tipo layer-2 che usa il linguaggio di programmazione nativo di Ethereum, Solidity.

Questa soluzione scalabile permette di fare a meno degli operatori umani per convalidare le transazioni, ma senza compromettere la sicurezza per gli utenti. Matter Labs sostiene che la soluzione sarà “community-run” nel pieno rispetto dell’“ethos of Ethereum”, quindi del tutto decentralizzata.

Durante il rilascio, il team dietro zkSync 2.0 sostiene che gli utenti potranno godere di un’esperienza d’uso sul network migliorata. Tra le questioni principali c’è l’alto costo delle fee su questa blockchain, cosa che ha portato molti utenti a migrare verso altre blockchain più efficaci sul piano dei costi.

L’introduzione del meccanismo di scalabilità ZK Rollup perfettamente compatibile con la EVM, come zkSync 2.0, potrebbe essere la tanto attesa soluzione per che porta a una nuova era per ETH.

Secondo il comunicato, zkSync 2.0 ha già visto lo sviluppo delle infrastrutture chiave che possono assicurarne l’adozione nell’ecosistema.

Tra i prodotti che potranno essere sviluppati grazie alla soluzione ZK, ci sono Banxa, Ramp Network, UTORG e MoonPay che permette le transazioni dirette con zkSync, che si traducono in un risparmio per gli utenti delle fee di tipo L1.

Quindi nei prossimi mesi gli utenti potrebbero già inviare e prelevare i propri ETH al netto delle fee. Inoltre, darà accesso alla soluzione di scalabilità sviluppata da Chainlink verso i suoi servizi si oracolo, e i bridge che permettono l’interazione tra le diverse blockchain, come PolyNetwork, Nomad, deBridge, ZigZag e molte altre.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published.