• bitcoinBitcoin$63,856.002.04%
  • ethereumEthereum$3,423.262.35%
  • elrond-erd-2MultiversX$35.18-0.86%

Dydx, Qual È Il Suo Potenziale

dYdX, tra i maggiori dex sul mercato

dYdX è un exchange decentralizzato (DEX) che consente il trading a margine, perpetuo e spot, ma anche prestiti. Il progetto è stato lanciato con l’obiettivo di aprire la porta a strumenti finanziari complessi ai trader, ma in maniera decentralizzata.

Se non sai cos’è un DEX, clicca sul link per scoprirlo. Oppure puoi scoprire direttamente la nostra classifica dei 5 migliori exchange decentralizzati del 2022.

 

Architettura dydx crypto

Si tratta di un DEX molto particolare, ibrido, perché, a differenza di tutti gli altri tipo Uniswap, PankaceSwap, Kine Protocol, usa l’order book come nei CEX e non gli AMM, il che ha fatto storcere il naso ai puristi della DeFi. Ma entro la fine del 2022 dovremmo assistere al passaggio al 100% verso la decentralizzazione.

Dydx ha sempre operato su rete Ethereum ma, altra grossa novità, abbandona Ethereum e sceglie Cosmos proprio per raggiungere più efficacemente questo obiettivo.

dYdX crypto ha lanciato il suo primo prodotto nell’ottobre 2018 che ha consentito l’apertura di posizioni long e short su Ethereum. Successivamente, sono state aggiunte nuove funzionalità e un’interfaccia migliorata, arrivando al punto in cui ha collaborato con StarkWare per consentire lo spostamento di futures perpetui su un layer 2.

dYdX utilizza un modello di lending simile a quello utilizzato in Compound in cui i fondi vengono presi in prestito tramite uno smart contract e possono essere prelevati in qualsiasi momento.

Gli utenti hanno accesso a ETH, DAI e USDC. Per il trading con margine, ETH-DAI, ETH-USDC e DAI-USDC sono disponibili con una leva iniziale fino a cinque.

dYdX lancia un'app per iPhone

Dydx token

Oltre a spostare il trading perpetuo sul layer 2, dYdX a settembre 2021 ha anche lanciato la propria coin che porta lo stesso nome. È stato aggiunto a Binance Innovation Zone non appena è stato rilasciato. Attualmente il token occupa la 157esima posizione per capitalizzazione di mercato. Lanciato al prezzo di circa 13 dollari, attualmente si attesta poco sopra i 2 dollari.

A parte il bear market che non ha risparmiato nessuno, ci sono altri motivi che spiegano questo trend al ribasso. Innanzitutto il token dYdX ha una fornitura massima di 1 miliardo con una fornitura circolante di 96 milioni: questo per compiere lentamente il passaggio del protocollo verso quello governato dalla comunità. Inoltre il token viene utilizzato anche per sconti sulle commissioni e mining di liquidità.

Anche il fatto che i token vengano costantemente rilasciati sul mercato ha un peso. C’è anche da considerare che il token è stato lanciato in pieno bull market.

Il TVL è arrivato a superare il miliardo di dollari, una cifra obiettivamente sopravvalutata, adesso si attesta intorno ai 600 milioni secondo Defi Llama.

Poiché i nuovi token hanno raggiunto il mercato a causa dell’inflazione, la capitalizzazione di mercato è scesa intorno ai 500 milioni, un numero più preciso per il progetto.

È ovvio che dYdX ha seguito le orme di Uniswap e Compound, non solo economicamente, ma anche per quanto riguarda alcune funzioni.

Il team vuole utilizzare il 7,5% della fornitura per premi retroattivi che verranno assegnati a quelli sulla piattaforma in base al volume delle transazioni.

Il team dietro dYdX ha molta esperienza ma beneficia anche della fiducia di alcuni grandi investitori e partner che possiamo vedere nel suo volume di scambi. Tra questi investitori ci sono Polychain, Horowitz, a16, DragonFly e altri.

Se a ciò aggiungiamo un’eccellente UI/UX, una forte presenza in una nicchia che sta diventando sempre più diversificata e attiva con prodotti funzionanti ed essenziali per un mercato finanziario in crescita, possiamo dire che questo progetto ha tutte le ragioni per andare avanti.

Il progetto pare avere ampi margini di miglioramento soprattutto quando si parla di… margin trading decentralizzato.

Fino a pochi mesi fa dydx si collocava addirittura al primo posto su coinmarketcap tra gli exchange decentralizzati e rimane sempre tra le primissime posizioni.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *