• bitcoinBitcoin$56,923.000.17%
  • ethereumEthereum$4,537.32-3.85%
  • ElrondElrond$363.59-2.48%

Rocket Pool Lancia Con Successo Lo Staking Eth2

Rocket Pool - cryptorobin.it

Il lancio del servizio di staking ETH2 di Rocket Pool ha registrato il suo livello two cap in appena 45 secondi come ha confermato il cofondatore del servizio di hosting Allnodes, Konstantin Boyko-Romanovsky.

Nei primi due giorni di operatività, Rocket Pool ha registrato 237 nodi operativi in circa 42 sedi globali e 1088 ETH in staking. Secondo un annuncio da parte della piattaforma, il Total Value Locked ammonta a 4.000 ETH (circa 13,9 milioni di dollari) compresi i collaterali provenienti dal token della piattaforma Rocket Pool.

L’obiettivo di Rocket Pool è diventare la principale infrastruttura per lo staking di Ethereum, fornendo un network di staking decentralizzato, facile da usare per utenti e imprese.

Il protocollo è in fase di sviluppo da quattro settimane. Durante la prima fase del lancio il 9 novembre, i limiti del protocollo sono stati presto superati. Mentre nella fase due lanciata ieri, gli slot delle minipool dei noti operativi ha raggiunto il livello massimo in appena 45 secondi dopo il lancio.

Il limite per le pool in questa seconda fase del lancio è di 480 ETH (2,3 milioni di dollari) ed è stato raggiunto in fretta.

Rocket Pool all’inizio ha posticipato il lancio previsto per il 6 ottobre per colpa di una vulnerabilità potenziale scoperta sul network.

Boyko-Romanovsky ha dichiarato che il lancio della seconda fase durante questa settimana è andato come previsto e senza intoppi.

Il lancio di Rocket Pool segna la rimozione di diverse barrire per gli staker di Eth2. Per lanciare un nodo Eth2 serve un deposito di 32 ETH (155.000$) e serve a mantenere un uptime permanente.

Rocket Pool consente agli utenti, alle imprese e alle applicazioni decentralizzate (DApp) di guadagnare i premi dello staking già a partire da una soglia minima di 0,01 ETH usando la Beacon Chain, senza bisogno di mantenere un’infrastruttura di staking.

I servizi centralizzati come Binance o Coinbase ottengono benefici dallo staking veloce e alla portata dei principianti. Mentre usare un provider così limita la possibilità di guadagni e delega il possesso delle proprie chiavi d’accesso ad altri.

I servizi di staking decentralizzato come Rocket Pool, o Blox Staking e Stkr, usano una funzione trustless per lo staking. Questo significa che non detengono le chiavi private d’accesso.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *