• bitcoinBitcoin$67,061.000.25%
  • ethereumEthereum$3,084.24-0.83%
  • elrond-erd-2MultiversX$38.80-3.86%

Voyager Dice No A FTX

Voyager Dice No A FTX

Voyager ha rifiutato la proposta di acquisto dei propri asset digitali da parte di FTX e di Alameda, il settore dell’azienda che si occupa di investimenti.

Il motivo? L’offerta è “not value-maximizing,” e “might harm clients.” Potrebbe danneggiare i clienti, dunque, ecco la spiegazione ufficiale dei legali del broker che lo scorso 5 luglio ha dichiarato bancarotta denunciando un’insolvenza di oltre 1 miliardo di dollari a seguito del prestito di 650 milioni non restituito da 3AC.

In aggiunta: “The AlamedaFTX proposal is nothing more than a liquidation of cryptocurrency on a basis that advantages AlamedaFTX.”

FTX si era offerto di rilevare, oltre agli asset digitali, anche i prestiti, eccetto quello verso Three Arrows Capital che ha a sua volta dichiarato bancarotta.

Secondo le intenzioni di Bankman-Fried, CEO di FTX, gli asset sarebbero dovuti andare proporzionalmente agli utenti colpiti dal fallimento.

Attualmente Voyager è impegnato in un piano di recupero che mira a riorganizzare la società, a restituire agli utenti tutto il loro denaro e il maggior numero di criptovalute detenute sulla piattaforma il prima possibile.

Voyager ha interpellato oltre 80 investitori terzi per individuare una soluzione migliore del piano di recupero che rimane finora la migliore alternativa, secondo la società.

In un comunicato, Voyager si esprime in modo molto duro sulla proposta di acquisto di FTX, ritenendo il proprio piano di recupero di gran lunga migliore. Le intenzioni di FTX Alameda, secondo Voyager, sarebbero puramente predatorie.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *