• bitcoinBitcoin$68,753.00-0.63%
  • ethereumEthereum$3,933.143.78%
  • elrond-erd-2MultiversX$38.960.08%

Enjin Partner di GameTalkTalk per Lanciare NFT Sostenibili

Enjin Partner di GameTalkTalk per Lanciare NTF Sostenibili

Lo sviluppatore in ambiente NTF ha avviato una partnership con la compagnia di social media gaming Ludena Protocol per lanciare NFT sull’ultima piattaforma di gioco GameTalkTalk. La nuova collaborazione potrebbe dare un impulso agli NFT in Corea del Sud, dal momento che il paese è la patria sia di estimatori di NFT sia di appassionati gamer.

Con 3 milioni di utenti, GameTalkTalk è la maggiore piattaforma di social gaming della nazione. Questa nuova partnership permetterà agli utenti di coniare NFT usando JumpNet, una nuova soluzione di scaling ecosostenibile che sarà disponibile insieme a Efinity. I 200.000 utenti attivi sul videogioco ogni mese avranno la possibilità di coniare NFT di immobili e moda per personalizzare i propri avatar e le case. La Corea del Sud è il quarto più grande mercato di videogiochi nel mondo, con un valore stimato di 5,9 miliardi di USD.

A proposito della collaborazione con GameTalkTalk, Simon Kertonegoro con la carica di vice president of developer success presso Enjin, ha dichiarato “it’s an honor to work with them to create NFTs that are sustainable for their business and the environment as well“.

Enjin e gli NFT ecosostenibili

La popolarità degli NFT è aumentata in maniera significativa e questo aggiunge valore al bisogno di un approccio sostenibile per lo sviluppo dei token non fungibili. Molti di questi token fanno parte della blockchain di Ethereum alla quale si imputa un consumo di 27 trilioni di watt l’anno come risultato del loro protocollo Proof-of-Work.

Qui è dove JumpNet di Enjin entra in azione, per rendere l’intera corsa agli NFT più sostenibile dal momento che consuma solo 30 milioni di watt l’anno. Enjin di recente ha rilasciato il piano in cinque step per rendere gli NFT a emissioni zero entro il 2030. Chiaramente, il minor consumo energetico ne fa parte.

JumpNet è una blockchain Proof of Authority (PoA) che gira su quattro nodi che consumano 30 milioni di watt l’anno ed è previsto il suo lancio il 6 di aprile. Questo permetterà: “Enjin Ecosystem creators to mint NFTs on a network that consumes ~0.000002 of the electricity of the Ethereum blockchain”, come dichiarato sul sito ufficiale di Enjin.

Efinity, che è una blockchain Proof of Stake (PoS), sarà lanciata nel corso dell’anno e governata attraverso un migliaio di nodi e validatori. In parole semplici, questo significa un consumo energetico più basso. Inoltre, stando al sito della compagnia, l’impronta ecologica di Efinity “will not increase even as it becomes more popular and the network’s value rises”.

L’impresa sta progettato di spingere maggiormente la produzione di energia a impatto zero per i nodi, tokenizzare l’economia fisica, incentivare la riduzione delle emissioni, e decarbonizzare i token già in circolazione.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *