• bitcoinBitcoin$56,964.00-0.36%
  • ethereumEthereum$4,575.84-3.78%
  • ElrondElrond$370.00-1.17%

Internet Computer ($ICP) – La nuova Internet decentralizzata

Concentriamoci su uno dei progetti più interessanti del 2021, Internet Computer, simbolo ICP, una blockchain non solo veloce come Internet ma anche in grado di far girare dei software.

Storia di Internet Computer

Per quanto riguarda la sua storia, la Blockchain di ICP ha le sue radici nella fondazione DFINITY, un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Zurigo, in Svizzera, e sovrintende ai centri di ricerca di Palo Alto, San Francisco, Tokyo e Zurigo.

È stata fondata nel 2016 da Dominic Williams. Il progetto ha ricevuto diversi finanziamenti che hanno permesso a ICP di balzare a maggio nella classifica delle dieci criptovalute a maggiore capitalizzazione.

Vediamo in breve che cos’è Internet Computer.

Il Progetto

Parliamo di una blockchain che ha un progetto estremamente ambizioso: rimpiazzare completamente l’internet come lo conosciamo oggi, eccessivamente centralizzato e ormai nelle mani di pochi grandi gruppi, per esempio Google e altri per lo storage, per fare qualche esempio.

Un progetto, quello di decentralizzare Internet, che è tanto tecnologico quanto politico ed economico.

Come Funziona Internet Computer 

Una delle rivoluzioni enormi riguarda, senza entrare almeno in questa circostanza in questioni tecniche, l’enorme abbattimento dei costi. Come ha ricordato il capo del progetto Williams, il protocollo consente l’accesso a risorse su blockchain a costi infinitesimi rispetto a quelli delle blockchain tradizionali.

In un video Dominic Williams ha spiegato che un gigabyte di storage sulla blockchain di Ethereum avrebbe un costo di circa 5 milioni di dollari. Su Internet Computer parliamo di costi inferiori a 5$.

La blockchain di ICP mira dunque a costruire una sorta di Internet completamente decentralizzato, che sarà in grado di ospitare programmi di terze parti ma anche social network, piattaforme di storage e via discorrendo.

Un’Internet alternativa e con alcuni problemi evidenti cui accenneremo in seguito ma anche completamente libera da vincoli politici ed economici.

Tokenomics

ICP è stata lanciata sul mercato nel maggio 2021. Entro pochi giorni ha raggiunto il massimo storico di 737,20 dollari il 10 maggio. Era una delle prime 10 criptovalute sul mercato, occupava l’ottava posizione, con una capitalizzazione di oltre 39 milioni di dollari.

Dopo il calo dei mercati in quel periodo ha subito perdite e ora è al 18esimo posto ma ha un trend in discesa.

ICP è un token che avrà innanzitutto dei compiti di governance. Infatti bloccandoli all’interno del network si ottiene l’accesso ai cosiddetti neurons, che abilitano al voto di governance sulla piattaforma, con relativi vantaggi anche di carattere economico.

In secondo luogo, il token ICP è anche di retribuzione per i nodi che permettono il funzionamento del progetto.

Roadmap E Prossimi Aggiornamenti

La Blockchain di ICP permette agli sviluppatori di creare applicazioni DeFi installando il loro codice direttamente su Internet pubblico.

Fornisce transazioni più veloci, in meno di un secondo, a un costo molto basso. Sarà una rivoluzione importante.

Dominic Williams, descrive Internet Computers come la terza grande innovazione nella blockchain dopo Bitcoin nel 2009 ed Ethereum nel 2015, aumentandone il valore sul mercato.

Le Partnership

Abbiamo visto che il progetto DFINITY esiste dal 2016, si può dire che l’organizzazione sia neonata e il debutto nel mercato delle criptovalute è avvenuto a maggio.

Per ora è presto per parlare di partnership, ma è importante sottolineare come durante il suo sviluppo, ICP abbia raccolto un forte sostegno (e investimenti milionari) da diverse aziende importanti come Andreessen-Horowitz e Polychain Capital.

È bene parlare del team di oltre 200 persone composto dai massimi esperti nei vari campi dell’informatica, si va dalla criptografia a internet, blockchain, ecc.

Conclusioni

Possiamo dire che Internet Computer sia un progetto interessante?

Sì, molto. Ha solide basi alle spalle e a cui hanno lavorato grandi menti dell’internet moderno, inoltre ha attratto investimenti eccezionali, si tratta senza dubbio di un progetto serio.

Forse è un progetto troppo complesso? Questo è l’unico dubbio, cioè se sia davvero possibile che nel breve periodo si riesca ad attuare un internet completamente decentralizzato e che possa ospitare programmi.

E lato investimento?

È ancora difficile parlare di ICO in termini di investimento visto che la moneta è partita da quasi 500€ e ora ne vale meno di 30. La cosa migliore è aspettare una stabilizzazione del prezzo da parte del mercato.

 

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *