• bitcoinBitcoin$66,549.000.37%
  • ethereumEthereum$3,560.350.02%
  • elrond-erd-2MultiversX$33.200.97%

Meme Di McDonald Diventano NFT Su OpenSea

Meme Di McDonald's - cryptorobin.it

Noti in particolare nella community Twitter, sono diventati NFT su OpenSea i meme di McDonald’s che invitano gli investitori in BTC a cercare un lavoro e candidarsi.

I meme che cercano di tirare su gli investitori disperati per via del crollo dei prezzi di Bitcoin, molti in qualche modo sminuiscono gli sforzi degli impiegati in posti come McDonald’s.

La risposta dei meme McDonald non si è fatta attendere. In molti post la compagnia invita i trader di criptovalute ad andare a lavorare, suggernendo le posizioni aperte nei propri fast food. Per sopravvivere a questa fase ribassista.

Anche lo stesso presidente di El Salvador Nayib Bukele, è diventato un meme e indossa la divisa di McDonald’s.

La community crypto ha colto la provocazione e uno dei post che giravano lo scorso giugno in cui la compagnia suggerisce di candidarsi per le posizioni aperte è diventato un NFT.

Il token si trova su OpenSea, ed è stato chiamato McDonald’s Job Application. La collezione è composta da 1.111 formulari per la candidatura che gli holder possono usare per trovare il loro lavoro dei sogni nella catena di fast-food.

“ETH going down? Can’t afford living? We got you! Apply now to your dream 9 to 5 McDonald’s job with our application.”

In dodici ore sono stati scambiati NFT per un valore di circa 40.000$. I primi mille sono stati regalati, mentre 111 sono stati messi all’asta per 0,01 ETH, circa 25$.

460 NFT McDonald’s Application sono stati realizzati e adesso sono scambiati per una base d’asta di 0,019 ETH, circa 47$. In questo momento la collezione ha già un volume di scambi di 15,9 ETH 40.000$.

Si tratta, è quasi superfluo ribadirlo, di un’iniziativa che non coinvolge direttamente la compagnia. McDonald’s aveva già fatto il suo ingresso nel mondo NFT lo scorso novembre quando ha lanciato il suo primo token non fungibile per celebrare il quarantesimo anniversario del McRib.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *