• bitcoinBitcoin$65,218.002.94%
  • ethereumEthereum$3,486.252.55%
  • elrond-erd-2MultiversX$37.055.63%

Cardano ($ADA): Arrivano i DEX: Sundaeswap, Minswap, Maladex e ADAlend

Cardano - cryptorobin.it

In questo articolo parliamo di Cardano e degli ultimi aggiornamenti dopo l’hard Fork Alonzo che ha introdotto gli smart contract sulla blockchain.

Progetto Cardano

Progetto fondato nel 2015 ma lanciato qualche anno più tardi, nel 2017. Cardano vede tra i fondatori anche ex sviluppatori di Ethereum. Tra questi c’è Charles Hoskinson che è stato anche il suo co-fondatore.

Il progetto Cardano prende il nome da Gerolamo Cardano, medico matematico, filosofo e astronomo. Il token nativo ADA, la cui supply totale è di 45 miliardi, prende invece il nome da una donna, Ada Lovelace, figlia del poeta Lord Byron. Da qui il nome della prima era di Cardano, Byron.

Cardano ha l’obiettivo di fornire su larga scala un network sicuro, scalabile e trasparente.

È stata definita anche come una blockchain di terza generazione.

Cardano: Hard Fork Alonzo 

L’Hard Fork Alonzo che da metà settembre permette alla blockchain di Cardano di supportare la funzionalità degli smart contract.

Gli smart contract sono contratti intelligenti che vengono scritti in codice informatico. Si tratta di contratti auto-applicabili e immutabili. Ovvero, nel momento in cui una determinata condizione viene soddisfatta il contratto si attiva automaticamente.

L’aggiornamento Alonzo, parte dalla fase Goguen nella rodmap di Cardano, consente agli sviluppatori di lanciare smart contract basati su Plutus. Eppure il network non è ancora operativo su questo aspetto.

L’annuncio parla di oltre 2mila smart contract attivati sul network. Però stando ai dati degli analisti di Vercel, al momento sono solo 26 gli smart contract lanciati su Plutus. Inoltre, il mercato sembra convinto che questi smart contract siano in timelock.

I timelock vengono usati per proteggere gli utenti da modifiche apportate agli smart contract dopo la loro creazione.

Non tutti i 2.300 script sul network di Cardano sono app effettive. La maggior parte definisce misure per token e NFT sul network di Cardano, e sono in timelock per impedire modifiche.

In sostanza siamo ancora molto lontani dal pieno regime degli smart contract e, secondo gli analisti, ci potrebbero volere anche due anni.

Alcune notizie meritano di essere riportate per descrivere il percorso che ha fatto il progetto finora.

Cardano esce da eToro negli USA per problemi normativi, non si potranno infatti più acquistare i token ADA che potranno naturalmente essere convertiti e ritirati in qualsiasi momento.

ADA però è stata listata su Bitstamp, dal 24 novembre sarà disponibile.

I nuovi DEX su Cardano

Tra le novità di maggiore interesse con il lancio del nuovo aggiornamento c’è che i DEX previsti adesso sono operativi. Li vediamo di seguito.

Sundaeswap DEX

Sundaeswap, è un DEX costruito sulla Blockchain di Cardano che permetterà di mettere in stake gli ADA per ricevere ricompense. E sono in programma anche gli ISO (initial stakepool offering). Cioè un nuovo modello di distribuzione di token, come ad esempio ICO initial coin Offering. È attivo dall’11 novembre.

Ricordiamo che ISO funziona solo su proof of stake. I deleganti vengono ricompensati con i token del DEX.

Per quanto riguarda invece la tokenomic di Sundae, il 55% della fornitura SUNDAE andrà al pubblico, mentre il 5% del totale sarà distribuito ai partecipanti all’Initial Stake Pool Offering (ISO) in 5 epoche, con l’1% distribuito in ogni epoca.

MINSWAP

Sempre su Cardano c’è MINSWAP, un altro DEX che ha avviato la sua FISO Stake Pool, ovvero Fair initial stake pool offering.

MALADEX

L’altro DEX costruito sulla blockchain di Cardano è MALADEX. È un altro modello di ISO, il suo token è il MAL e viene distribuito a chi mette in Stake gli ADA.

ADAlend

È un classico fornitore di liquidità per scambiare monete basato sull’oracolo di Chainlink.

Conclusioni

Difficile dare un giudizio sulla situazione di Cardano. Da un lato il valore del token è immobile da tempo e nell’ultimo periodo è sceso nuovamente seguendo l’andamento del mercato. Ci sono però tante novità che sono arrivate dopo hard Fork Alonzo, è vero gli smart contract sono ancora pochi e in una fase embrionale, ma iniziano ad arrivare i DEX e i pool di liquidità per rendere ADA una moneta più interessante per quanto riguarda lo staking.

ARTICOLO PRECEDENTEARTICOLO SUCCESSIVO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *